menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Eugenio Corini.

Eugenio Corini.

Tra Coppa e campionato, Corini si fa i conti: "Devo inventare qualcosa"

Il Lecce affronta mercoledì la Feralpisalò e sabato l'Ascoli. Tra cessioni imminenti e probabili e necessità di non rischiare infortuni, la coperta è corta. Tachtsidis sarà comunque convocato, Listkoskwi in panchina. In attacco arriva Stępiński

LECCE – Un occhio alla Coppa, due al campionato. Sembra di questo tipo l’orientamento di mister Eugenio Corini alla viglia del match contro la Feralpisalò (Serie C) e a quattro giorni dalla sfida di Ascoli, valevole per la seconda giornata.

La volontà, sincera, è quella di centrare il passaggio del turno, su questo non ci piove. La realtà però è quella di una squadra ancora incompleta, che fino a lunedì prossimo farà i conti con arrivi e partenze. Alcune imminenti, come quelle di Riccardi, Lo Faso, Vigorito, Vera, altre possibili come quelle di Mancosu, Falco, Petriccione che ci tengono a restare in A. Il Lecce non farà sconti e asseconderà questo desiderio nella misura in cui ci saranno adeguate contropartite tecniche ed economiche: “Finché indosseranno questa maglia – ha dichiarato il tecnico in conferenza - per me sono disponibili. È un impegno ufficiale, comunque importante e bisogna affrontarlo in maniera corretta”.

Inevitabile che rispetto all’undici schierato nella prima giornata del campionato ci saranno diverse variazioni. Listkoswki, per esempio, partirà dalla panchina, per esplicita ammissione di Corini: il centrocampista si è speso molto nelle ultime settimane, complici gli impegni dell’Under 21 della Polonia: “Farò comunque un mix, mi piace mantenere l’intelaiatura – ha precisato l’allenatore del Lecce -: in alcuni reparti non ho ora grandi alternative per cui dovrò inventare qualcosa. L’idea è quella di non cambiare totalmente la squadra. L’impegno successivo è molto vicino: rimarremo in ritiro dopo la partita di Coppa e giovedì partiremo alla volta di Ascoli, proprio per recuperare bene, alimentarci in maniera corretta”.

Sarà convocato Tachtsidis, ma il greco, reduce da un mese di positività al Covid 19, è ancora lontano dalla migliore condizione: “È indietro, sta lavorando, lo convocherò e poi vedrò se ci saranno le condizioni per impiegarlo in un pezzo di gara”. Il tecnico ha poi confermato i progressi di Falco, assente sabato scorso nella partita contro il Pordenone: “Ieri è andato bene, oggi si dovrebbe allenare col gruppo:  valuterò la sua condizione”. L'intero gruppo, nel pomeriggio di ieri, si è sottoposto nuovamente ai test molecolari le cui risultanze hanno dato esito negativo.

In chiave mercato intanto c'è da registrare la chiusura di una nuova trattiva in entranta. L'attaccante polacco, Mariusz St?pi?ski, arriverà in serata a Lecce e domani mattina si sottoporrà alle visite mediche. L’attaccante, sotto contratto con l’Hellas Verona fino al 2024, lascerà la compagine scaligera dopo una sola stagione, in cui ha collezionato 3 gol in 21 presenze, eandrà a rinforzare il reparto avazazatoi della squadra di mister Corini.     

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento