Costa Ferreira, assist a Doumbia: "Mi impressiona, può fare la differenza"

Il calciatore portoghese, a Lecce da circa un mese, è diventato titolare dopo aver recuperato una buona condizione fisica

Costa Ferreira a Reggio Calabria.

LECCE - Pedro Miguel Costa Ferreira è arrivato al Lecce dalla serie B nel corso del mercato di riparazione. Ha vestito quattro volte la maglia giallorossa, subentrando in corso d'opera con Catanzaro e Casertana, da titolare contro Siracusa e Reggina. Si è inserito molto rapidamente negli schemi di mister Padalino, si è fatto preferire a un talento come Tsonev, proponendosi come l'interprete ideale del ruolo di interno destro che inizialmente era stato affidato a Lepore. 

Questa mattina si è presentato in sala stampa per fare il punto su queste prime settimane nel Salento, ed ha usato un profilo molto discreto: "Non è stato facile inserirsi perché questa squadra ha un'identità precisa. Io non ero nemmeno in condizioni fisiche perfette, ma a breve penso di poter arrivare al 100 per cento". Il suo stato di forma sta evidentemente migliorando: col Siracusa ha giocato 87 minuti, a Reggio Calabria tutta la gara e ha pure sfiorato il goal nel primo tempo quando dopo una efficace percussione in area è stato disturbato da un avversario e anche da Doumbia al momento della conclusione a rete. 

A proposito del francese, Costa Ferreira ha avuto parole di elogio: "Mi sta impressionando molto, è uno che può fare la differenza in Lega Pro e che può tranquillamente giocare in serie B. Anche Drudi mi sta piacendo molto", ha infine aggiunto. Quando gli è stato chiesto se il Matera, dopo le tre sconfitte consecutive, è da considerarsi fuori dalla corsa al primo posto, risponde con molta chiarezza: "Ci può stare di perdere contro Catania, Francavilla e Foggia ma non è assolutamente tagliato fuori come non lo è la Juve Stabia". 

Il portoghese sa benissimo, insomma,che il cammino è ancora lungo e irto di ostacoli. Il Lecce, del resto, dovrà fari visita proprio a Foggia a Matera, le due più immediate inseguitrici, ma da questo punto di vista il 26enne di Oporto non sembra particolarmente preoccupato: "Forse guardando alle statistiche potrei dire che è un vantaggio giocare fuori casa, dove ci esprimiamo meglio". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto però c'è da pensare al prossimo impegno, sabato in casa contro la Vibonese. Un appuntamento al quale presentarsi con le dovute attenzioni: "Non dobbiamo prenderla sottogamba. Loro hanno fatto risultato a Caserta dove noi abbiamo perso. Queste sono le partite più pericolose del campionato, se riusciremo a vincere avremo messo un altro mattoncino, magari per allungare in classifica", chiosa Costa Ferreira. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Covid, sei positivi in provincia di Lecce. Rollo: “Presenti in via temporanea”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento