"Cross Via del Mare", buona la prima. Un successo di piccoli e grandi campioni

E' stata un grande successo di emozioni e sport la prima edizione del "Cross Via del Mare", la gara di corsa campestre organizzata da Simone Lucia dell'Asd Gpdm. Bello il percorso tecnico, contraddistinto da salite e discese. A rendere speciale la giornata tanti bambini e bambine impegnati nelle rispettive categorie

LECCE – Buona la prima. Il vero grande spettacolo lo hanno offerto loro, i tanti bambini e bambine che hanno reso la prima edizione del “Cross Via del Mare” (una gara di corsa campestre che si è svolta nell’Antistadio di Via del Mare) un successo ricco di emozioni e ricordi indimenticabili. Piccoli campioni che, al pari dei più grandi, hanno affrontato le loro prove con impegno, tenacia e determinazione, sotto gli occhi entusiasti dei genitori. Sono loro il volto più bello di una domenica di svago e di festa: in quei piccoli atleti è racchiusa tutta la purezza dello sport, che è prima di tutto gioia e divertimento. Per tutti applausi, una medaglia ricordo e un bel pezzo di crostata, forse il premio più ambito. Al traguardo sorrisi, abbracci, facce arrossate dalla fatica e qualche lacrima, come spesso accade nello sport, quando ci metti cuore e passione.

Perfetta la manifestazione, patrocinata dal Comune di Lecce e della Fidal, e organizzata dall’Associazione dilettantistica Gpdm, capitanata dal presidente Simone Lucia, punto di riferimento del podismo salentino e regionale, organizzatore della “Corri a Lecce”, la mezza maratona nazionale che il 15 marzo celebrerà la sua quinta edizione. Lucia ha avuto il grande merito di riportare in auge nel capoluogo salentino, dopo la mezza maratona, anche la corsa campestre, una specialità impegnativa e allo stesso tempo ricca di fascino. Una disciplina storica cui è legata la tradizione dell’atletica leggera italiana, in cui l'atleta è a diretto contatto con la natura e cerca di sfidarla, superando tratti fangosi, salite, discese, buche e ostacoli naturali.

Il percorso, tecnico, impegnativo e spettacolare, è stato disegnato e testato dallo stesso Lucia e dagli atleti dell’Asd Gpdm (a loro e a tutti i volontari il plauso per aver reso possibile la manifestazione). Il circuito (completamente sterrato) di un chilometro e mezzo ha messo a dura prova gli atleti con salite, discese, curve tortuose e allunghi. Per le categorie allievi, le donne e gli over 60, erano previsti tre giri, mentre le categorie da SM a SM55, più gli juniores e le promesse, ne hanno percorsi quattro. 

Tra le donne successo nella categoria Amatori per Lorena Ricchiuto (Giovani atleti Bari); nella S Emanuela Gemma (Tre Casali); S35 Manola Ponzetta (Salento is runners); S40 Clara Marzano (Atletica Capo di Leuca); S45 Antonella Perrotta (Grecìa Salentina); S50 Marivanna Taurinan (Cus Lecce); S55 Maria Faggiano (Asd Gpdm); S65 Vita Ria (Amatori Lecce); S70 Palmira Saracino (Grecìa Salentina).IMG_6015-2

Tra gli uomini, seppur fuori concorso perché classificato come élite, grande prova del campione Gianmarco Buttazzo, che sembrava letteralmente volare tra salite e discese. Successo nella categoria juniores per Fousseni Dembele (Abacus Villa Baldassarri); nell’amatori Giulio Rollo (Tre Casali); nella S Marco Gregoriadis (Asd Gpdm); nella S35 Gianluca Scarcia (Atletica Capo di Leuca); nella S40 Giovanni Chiriatti (Grecìa Salentina); nella S45 Antonio Margarito (Atletica Capo di Leuca); S50 Leonardo Hernandez Baquero (Asd Gpdm); nella S55 Raffaele Contaldo (Correre Galatina); nella S60 Michele Galati (Asd Gpdm); nella S65 Antonio Montagna (Amici Giallorossi); S70 Arnaldo Greco (Podistica Tuglie); S75 Mario Manni (Tre Casali); S80 Giuseppe Marazia (Amatori Lecce).

E’ stata una grande festa, in cui gli atleti hanno dimostrato davvero prova di grande forza muscolare, preparazione atletica e tenacia. Al di là dell’aspetto puramente sportivo è stata anche la grande occasione di “riappropriarsi” di un pezzo di città spesso dimenticato e che invece è stata la vetrina ideale per  coinvolgere tanti appassionati di podismo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Barletta, dove si è corsa invece la mezza maratona, l’atleta salentino Cristian Bergamo (dell’Atletica Carovigno) ha chiuso al nono posto assoluto (a una manciata di secondi dal quarto) con il fantastico tempo di 1.12.18, suo primato personale. Davvero una grande prova di uno dei grandi campioni del podismo salentino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

  • Finanziamenti con documenti falsi, al terzo tentativo scattano le manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento