Sabato, 25 Settembre 2021
Sport

"Cultura e arte marziale", un approfondimento con Uisp

La manifestazione si è articolata su più interventi nel corso della giornata: postura e arti marziali, storia e filosofia, ma anche legislazione vigente in fatto di diritto penale. Vari gli interventi

Si è svolto ieri a Lecce il corso di approfondimento teorico pratico "Cultura e arte marziale", organizzato dalla Uisp regionale Puglia e dal comitato Uisp Lecce in collaborazione con l'Ado (Area discipline orientali), con la partecipazione di 56 maestri istruttori. Il corso si è rivelato di fondamentale importanza per la formazione culturale e tecnica dei sempre più numerosi praticanti la nobile disciplina delle arti marziali, come ha sottolineato Gianfranco Galluccio, dirigente del settore Uisp Lecce nel suo discorso di benvenuto.

La manifestazione si è articolata su più interventi nel corso della giornata, a cominciare dal dottor Angelo Tornese, il quale ha spiegato il rapporto esistente tra postura e arti marziali nel campo della fisiopatologia per poi passare la parola ad Antonio Carrozzini, medico nonché maestro di Kung-Fu facente parte dell'accademia nazionale "T'ien Shan P'ai", il quale ha illustrato, coadiuvato dal dottor Giuseppe Carlà, alcuni aspetti storici e filosofici della cultura cinese e le conseguenze della stessa nella società attuale occidentale.

La prima parte del corso si è chiusa con l'intervento dell'avvocato Fabrizio Pellegrino, il quale ha spiegato i rapporti esistenti tra diritto penale ed arti marziali con particolare riferimento alla legittima difesa ed alla responsabilità penale nel corso delle competizioni sportive, per poi terminare con una seduta di preparazione atletica e colonna vertebrale (prevenzione e defaticamento) curato dal fisioterapista Alberto Panna, da Antonio Carrozzini, da Antonio Montinaro e da Roberta Caniglia.

Gianfranco Galluccio, dirigente Uisp, al termine della manifestazione ha commentato positivamente l'evento ritenendolo fondamentale non solo per l'apprendimento delle conoscenze delle arti marziali ma anche per la tutela ed incolumità fisica dei partecipanti a tale attività. Sono intervenuti inoltre Vincenzo Liaci, presidente regionale Uisp - e il responsabile dell'Ado di Lecce, Angelo De Razza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cultura e arte marziale", un approfondimento con Uisp

LeccePrima è in caricamento