Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

da tutta la provincia per la gara di body building

Otranto: discreto successo di pubblico per l'ormai tradizionale appuntamento estivo "Premio La Torre"

Discreto successo di pubblico ieri per l'ormai tradizionale appuntamento estivo "Premio La Torre", gara di body building, che vede la partecipazione di atleti provenienti da tutte le palestre della provincia. Nella competizione, "a suon di muscoli", si sono sfidati campioni o esordienti di tutte le categorie, che si sono esibite in tutte le mosse dimostrative della propria massa muscolare. Il pubblico ha assistito allo spettacolo con curiosità ed ammirazione. Qualcuno tra gli atleti fa notare di come a volte "la breve esibizione non dimostri appieno gli anni di fatica e di sacrifici che stanno dietro a questi risultati".


Presente al trofeo, tenutosi nel Fossato delle Torri di Otranto, anche il sindaco Luciano Cariddi, l'assessore al turismo, Antonio Schito, l'assessore allo spettacolo, Salvatore Sindaco e il consigliere, Lavinia Puzzovio. Ma il "premio La Torre" è stato anche lo scenario, dentro il quale riservare uno spazio tutto speciale al piccolo fenomeno delle due ruote otrantino, Jacopo Schito, laureatosi campione italiano esordienti Hard Race: il bambino prodigio ha ricevuto una targa commemorativa del suo risultato e ha posato con la sua moto, numero 301, sul palco. Inoltre ha dimostrato grande sicurezza anche nel rispondere alle domande che gli sono state poste: la personalità non manca a questo ragazzino, che si accinge a fare il bis di titoli nella categoria Enduro. Gran finale di serata con le premiazioni delle rispettive categorie di body building.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

da tutta la provincia per la gara di body building

LeccePrima è in caricamento