De Canio avvisa: "Udinese letale nell'uno contro uno"

Massima attenzione e profondità nel gioco: queste le richieste dell'allenatore del Lecce ai suoi ragazzi. Domani c'è l'Udinese, la squadra più forte in Italia: "Qualità e due attaccanti eccezionali"

Foto d'archivio.-9
LECCE - "Scommetterei qualche euro proprio sull'Udinese". Non è di maniera la risposta di De Canio a chi gli chiede un pronostico sulla corsa scudetto: il vantaggio di non avere l'ansia da prestazione che tradizionalmente attanaglia le storiche "grandi" del campionato potrebbe essere decisivo.

Che poi, di fatto, i bianconeri non abbiano proprio nulla da invidiare alle altre, l'allenatore del Lecce lo ha detto chiaramente: "Penso che al momento sia la squadra più forte in Italia. Lo dicono anche i numeri oltre al gioco. Oltre alla qualità generale ha due attaccanti di grande spessore: Sanchez ha l'entusiasmo e l'esuberanza che gli vengono dalla giovane età, Di Natale, oltre al talento, la maturità del giocatore di grande esperienza".

Come arginare dunque questa corazzata? Sicuramente non addossando la croce ad un solo elemento: "Non vorrei che Di Michele sembrasse il salvatore della patria. E' certamente importante per il nostro gioco perché, grazie alle sue caratteristiche, riesce a darci profondità". Da un punto di vista mentale, De Canio ha insistito molto, in settimana, sul fattore concentrazione dal primo all'ultimo secondo anche perché "non avendo il blasone delle altre concorrenti al titolo, si corre il rischio di sottovalutare tutta la forza dell'Udinese".

Tatticamente invece, l'allenatore del Lecce ha chiesto un ulteriore sacrificio ai laterali che dovranno dimostrarsi abili non solo nel loro ruolo sulla fascia ma anche veloci nell'aiutare i centrali che se la vedranno con la rapidità degli attaccanti friulani: "Concedere l'uno contro uno a Di Natale o Sanchez sarebbe deleterio e poi i laterali devono comunque dare sempre una mano ai compagni di reparto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Per questo è molto probabile l'impiego di Mesbah oltre che di Tomovic. Al posto dello squalificato Giacomazzi ci sarà Bertolacci mentre Munari tornerà ad occupare la fascia destra. Per l'attacco, scontato il rientro di Di Michele, buone possibilità di esordio dal primo minuto anche per Jeda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

  • Finanziamenti con documenti falsi, al terzo tentativo scattano le manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento