Mercoledì, 4 Agosto 2021
Sport

Un altro mastino per la diga del Lecce: De Rose torna in giallorosso

Ufficializzato il prestito con diritto di riscatto del centrocampista che già lo scorso anno destò una buona impressione, seppur nell'ambito di una stagione tormentata per il club salentino. Ora Lerda dispone di quattro incontristi puri

De Rose festaggia la rete al Lumezzane: è il 10 marzo 2013.

LECCE – Dopo Giuseppe Abruzzese, un altro cavallo di ritorno alla corte di Franco Lerda. Francesco De Rose, calabrese di 27 anni torna a vestire la maglia giallorossa. Il mediano, che era stato tra i più positivi nella scorsa stagione, conclusa infelicemente con la finale play-off persa contro il Carpi, alla fine del torneo era rientrato alla Reggina non avendo il Lecce esercitato il diritto di riscatto del cartellino. Con gli amaranto ha disputato 14 partite: in 13 occasioni è stato schierato come titolare, 7 volte è rimasto in panchina.

Insieme ad Abruzzese e a Dario Barraco, esterno offensivo prelevato dal Latina, De Rose verrà presentato mercoledì mattina nella sala stampa “Sergio Vantaggiato” del Via del Mare. Con l’arrivo del “mastino” di centrocampo, il Lecce rinforza ancora di più la propria mediana che sta offrendo non solo una efficace copertura alla difesa, ma anche goal. Nelle ultime due gare, del resto, sono andati a segno Papini, a L’Aquila, e Amodio, ieri contro il Benevento. Le loro marcature sono maturate in maniera praticamente identica: respinta della difesa e tiro in porta senza pensarci troppo.

Con l’ultimo innesto, la pattuglia di mediani è formata da quattro elementi di sicuro affidamento: l’allenatore del Lecce, che predilige il modulo 4-2-3-1, ritiene fondamentale disporre di due giocatori per ruolo e il direttore sportivo Antonio Tesoro si sta prodigando in questo senso. Questa settimana, inoltre, si potrebbero riaggregare al gruppo gli infortunati di lungo corso Bellazzini, Martinez e Sacilotto ed è allora probabile che ci sia ancora qualche operazione in uscita per sfoltire un gruppo davvero consistente e di buona qualità. Fino ad oggi sono stati ceduti Bencivenga, Parfait e Kalombo, che era rientrato dal prestito alla Nocerina. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un altro mastino per la diga del Lecce: De Rose torna in giallorosso

LeccePrima è in caricamento