Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Disagi dei tifosi a Treviso: dalla prossima trasferta un numero “verde”

L'Us Lecce ha raccolto i malumori di alcuni supporter per il trattamento ricevuto: impennata dei prezzi e poi blocco della biglietteria. Protesta ufficiale con la società veneta ed una nuova figura di raccordo

LECCE – Dalla prossima trasferta l’Us Lecce metterà a disposizione dei propri sostenitori una persona e un numero verde. Lo ha reso noto il sodalizio salentino sul proprio sito, riferendosi a quanto è accaduto ieri, all’esterno dello stadio “Tenni”.

Ai tifosi salentini è stato chiesto, per lo stesso settore, uno prezzo più alto di quello in vigore nella prima parte della settimana e per di più, ad un certo punto, si sarebbe bloccata la biglietteria per problemi tecnici impedendo così ad almeno una cinquantina di persone di entrare nell’impianto per assistere all’incontro. Il tutto sotto lo sguardo severo di forze dell’ordine in assetto antisommossa.

“Il nostro disappunto sarà manifestato nelle sedi opportune a partire, ovviamente, dalla società del Treviso per il disservizio provocato alla nostra tifoseria. La società non è intervenuta tempestivamente sulle problematiche in questione, in quanto le notizie che pervenivano era frammentarie e ad un certo punto si pensava che il tutto fosse stato risolto”. Ora resta da capire chi sarà a vestire i panni della figura di raccordo: c’è Silvia Famularo a cui è stato assegnato già ufficialmente il compito di trait d’union tra società e tifoseria, ma non è affatto escluso che possa trattarsi di un’altra persona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disagi dei tifosi a Treviso: dalla prossima trasferta un numero “verde”

LeccePrima è in caricamento