Domani la Maratonina dello Jonio, quasi 900 gli atleti alla partenza

tutto pronto per la decima edizione della mezza maratona di Gallipoli. Una gara impreziosita dalla presenza dei “Pacers gli Originali–Volontari del Sorriso”

LECCE – Città di mare, venti, santi, storie, leggende e gabbiani, Gallipoli si prepara ad accogliere i podisti con tutto il suo fascino. Vista da lontano la “città bella” sembra un fortino inespugnabile, ma gli oltre 800 podisti al via (partenza alle ore 9) della decima edizione della Maratonina dello Jonio sono pronti a conquistarla. Uno degli eventi più attesi, la prima mezza maratona della stagione, sulla distanza classica dei 21,097 chilometri, con ben 130 società rappresentate e tanti podisti provenienti anche da altre regioni. Una manifestazione inserita nel circuito delle gare nazionali e organizzata dall'Atletica Gallipoli, con il patrocinio della Fidal di Lecce e di Cronogare e il supporto degli sponsor, e dell'assessorato allo sport del Comune.

Una gara impreziosita dalla presenza dei “Pacers gli Originali – Volontari del Sorriso”, che con i loro palloncini verdi della Fondazione Fibrosi Cistica, saranno presenti per svolgere il loro compito di pace maker, per scortare come dei Virgilio podisti, gli atleti verso il loro obiettivo e il tempo prestabilito (da un’ora e 30 minuti a 2 ore e 15 minuti). Un gruppo capitanato da Roberto Toniatti (con il prezioso apporto di Mauro Ingrosso), contraddistinto dal sorriso e dalla voglia di dare il proprio contributo e assistere gli atleti in gara, oltre che divertirsi e far divertire.

Gli organizzatori hanno tracciato un bellissimo percorso, con partenza da piazza Tellini, toccata nuovamente dopo due chilometri per poi dirigersi nel centro storico per compiere l’atteso “giro di patella”, un passaggio di circa due chilometri tra il Barocco delle tante chiese e il blu cristallino del mar Jonio. Tanti i momenti della gara ricchi di cultura nei primi chilometri con i passaggi che interesseranno il Castello Angioino e l'antica Fontana Greca per poi dirigersi, proseguendo sul lungomare Galileo Galilei, nella parte naturalistica del percorso che attraverserà il Parco naturale regionale Isola di Sant'Andrea e litorale di Punta Pizzo. Poi gli atleti si avvieranno su un lungo rettilineo che li condurrà verso l’arrivo in Piazza Tellini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra gli atleti al via Alberico di Cecco, vincitore della maratona di Roma nel 2005 (in 2 ore e otto minuti), il piccolo grande Luigi Zullo, folletto di Santeramo dalle grandi doti tecniche e atletiche e dalla simpatia innata, e i ragazzi della nazionale italiana di corsa in montagna: Rene Cuneaz; Bernard Dematteis; Nadir Cavagna e Francesco Puppi. Un gruppo di top runner pronti a darsi “battaglia” e a contendersi il podio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Costringe il figliastro sordomuto a praticargli sesso orale: arrestato

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Emergenza coronavirus, registrati altri tre casi di positività in provincia di Lecce

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento