Sport

Doppietta di Moscardelli e goal di Papini: il Lecce sbanca Ischia

I giallorossi hanno trovato i tre punti che cercavano alla vigilia: dopo un inizio non facile, ci ha pensato l'attaccante a sbloccare la situazione

Foto Salvatore Chilla.

LECCE – Con tre goal il Lecce archivia la pratica Ischia. Per i giallorossi di mister Braglia, tuttavia, non è stata una gara semplice perché per oltre metà del primo tempo i padroni di casa hanno imbrigliato la manovra e prima ancora le intenzioni degli ospiti.

Primo tempo.

Il Lecce scende in campo con Sowe schierato come esterno nel tridente offensivo, con Moscardelli e Surraco. Tra i padroni di casa c’è Di Vicino, che nel Salento visse una bella stagione alla corte di Delio Rossi.

Per metà del primo tempo i giallorossi non riescono a dare continuità al gioco: l’Ischia - che al 23’ perde Florio sostituito da Blasi, altro ex - è ordinato e cerca di rompere il ritmo della gara che, infatti, non decolla fino al 27’ quando Lepore, al termine di una triangolazione con Surraco, chiama Iuliano alla deviazione in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo è Alcibiade, ammonito in precedenza per un fallo su Gomes, a girare debolmente e centralmente, di testa, dopo un primo tocco di Abruzzese. Al minuto 33 il Lecce trova il vantaggio con Moscardelli che, di sinistro, trova il diagonale perfetto.

Secondo tempo.

Non soddisfatto della prestazione di Sowe, Braglia lo lascia negli spogliatoi e inserisce Doumbia. Il raddoppio arriva subito con Moscardelli che al 47’, appena fuori l’area di rigore, lascia partire un tiro: il pallone rimbalza a pochi metri dal portiere e s’insacca alla sue spalle.

Il Lecce, avanti per 2 a 0, sembra adagiarsi un poco sugli allori. Al minuto 54 Bleve, in campo per lo squalificato Perucchini, legge bene il suggerimento di Acampora per Gomes, anticipando l’attaccante di un soffio. Dopo cinque minuti Kanoute sfiora il goal con un tiro sul primo palo. Al 60’ Curiale prende il posto di Moscardelli. Al 62’ padroni di casa ancora vicini alla marcatura, ma anche in questa circostanza il tiro di Kanoute termina di poco al lato.

L’allarme cessa al 67’ quando Papini, nel cuore dell’area piccola, trova di testa il terzo goal. Al 76’ il capitano si accomoda in panchina per fare posto a Lo Sicco. L’Ischia non ha le risorse né la forza psicologica per reagire: all’88’ Moreira, entrato per Kanoute e alla prima apparizione, rifila una gomitata a Cosenza e viene espulso.

Al triplice fischio finale il Lecce si gode il momentaneo aggancio alla capolista Benevento, impegnata in serata contro il Matera, festeggiando davanti alla tribuna occupata da circa 50 sostenitori salentini.

Il tabellino di Ischia-Lecce 0 a 3.

Ischia: Iuliano, Bruno, Porcino, Florio (23’ Blasi), Moracci, Savi (24’ Guarino), Kanoute (32’ Moreira), Acampora, Gomes, Di Vicino, Pepe. A disposizione: Modesti, Pistola, De Clemente, Manna, Di Donato. Allenatore: De Costanzo

Lecce: Bleve, Alcibiade, Legittimo, Papini (cap.) (76’ Lo Sicco), Cosenza, Abruzzese, Lepore, Salvi, Moscardelli (60’ Curiale), Surraco, Sowe (46’ Doumbia). A disposizione: Benassi, Liviero, Camisa, De Feudis, Carrozza, Caturano, Vecsei, Beduschi. Allenatore: Braglia

Marcatori: 33’ e 47’ Moscardelli, 67’ Papini

Ammoniti: Alcibiade, Porcino ‘56, 65’ Di Vicino, 69’ Blasi

Espulso: 88’ Cavani

Arbitro: Giua; assistenti: Pancioni e Granci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppietta di Moscardelli e goal di Papini: il Lecce sbanca Ischia

LeccePrima è in caricamento