Sport

Doppietta italiana nei mondali di corsa in montagna under 18

Nella splendida cornice fra ponte Ciolo e l’abitato di Gagliano del Capo si è appena conclusa la Youth Cup 2017

Nella splendida cornice fra ponte Ciolo e l’abitato di Gagliano del Capo situata nel profondo sud Salento a due passi dalla rinomata meta turistica Santa Maria di Leuca, e area protetta dal Parco Regionale Naturale Costa d’otranto, Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase, si è appena conclusa la Youth Cup 2017, campionato mondiale di corsa in montagna under 18.

Sedici le delegazioni atletiche mondiali che hanno partecipato alla Kermesse sportiva salentina: Bulgaria, Repubblica Ceca, Inghilterra, Francia, Germania, Irlanda, Nord Irlanda, Polonia, Scozia, Slovenia, Slovacchia, Stati Uniti, Turchia, Galles, Romania e, ovviamente, Italia.

A sfidarsi su impervi tratturi e importanti dislivelli sono stati i giovani atleti che hanno saputo affrontare, sotto il sole prepotente, il tecnico percorso reso in perfette condizioni dallo staff dell’Atletica Capo di Leuca.

Grande doppietta per l’italia sui podi femminile e maschile! A dominare la scena in campo femminile infatti è stata l’Italia con 18 punti, a seguire la Repubblica Ceca con 10 punti e sul gradino più basso del podio la Turchia con 42 punti. I piazzamenti per le squadre maschili vedono la Turchia in prima posizione con 14 punti, l’Italia con 18 punti in seconda posizione e in terza posizione l’inghilterra con 20 punti. Tutte le classifiche a squadre e individuali sul sito www.youthcup2017.com.

Un tracciato davvero tecnico su tratturri impervi e forti dislivelli, il sole, particolarmente caldo in questa giornata a messo in seria prova la resistenza di tutti gli atleti. Quel Salento, riconosciuto da tutti come meta vacanziera estiva e luogo di splendide spiagge ha, oggi, dimostrato una nuova prospettiva di valorizzazione e confermato che questa terra è sempre più orientata a nuove proposte turistiche orientate agli sport outdoor. L’Atletica Capo di Leuca, con il supporto dei Comuni locali, ha fatto il salto di qualità, creando uno spettacolare evento, apprezzato sia dagli atleti che dai numerosi spettatori locali.

La Federazione Italiana di Atletica Leggera e Puglia Promozione, che in questa occasione hanno riposto risorse e fiducia vedono realizzato l’obiettivo, promuovere il Salento e la Puglia nel mondo con una nuova immagine votata si, al sole e al mare ma ora anche terra degli sport in natura. La spettacolarità, non sono tecnica, ma anche paesaggistica e ambientale di questa manifestazione sportiva
ha decisamente conquistato tutti.

Bruno Gozzellino, presidente della WMRA, federazione mondiale di corsa in montagna, esalta l’entusiasmo verso un’’organizzazione tutta salentina, che non ha nulla da invidiare alle passate svolte in ambiente montano. Luca Scarcia, presidente dell’Atletica Capo di Leuca ha quindi vinto la scommessa, ottenendo, con il suo staff, a pieno titolo la candidatura ad ospitare i Campionati Mondiali Master 2019 di corsa in montagna”.

Questa sera, presso la cascata monumentale di Leuca, la grande festa di chiusura in cui saranno premiati gli atleti e le delegazioni mondiali intervenute, al termine, immancabili, i fuochi pirotecnici e il gran concerto finale con il gruppo musicale dei Kadiamundi. La conduzione è stata affidata alla presentatrice Federica Costantini ed Antonio Tau, speaker FIDAL.

Domenica 25 giugno, sarà il momento della “classica” del Ciolo, appunto, il Trofeo Ciolo, che vedrà la partecipazione
di centinaia di atleti locali che, come ogni anno, si sfideranno sui tratturi del Ciolo fra mare e montagna.

COMUNICATO STAMPA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppietta italiana nei mondali di corsa in montagna under 18

LeccePrima è in caricamento