E adesso il Tir non suonerà più il clacson per il Lecce

Passa all'Atalanta, l'attaccante romano. Costo dell'operazione: 2 milioni e 800 mila euro. Ha dichiarato che fra i motivi della decisione c'è da annoverare anche il rapporto incrinato con i tifosi

La tipica esultanza di Tiribocchi.
Non arriverà alla centesima presenza tonda in maglia giallorossa. Simone Tiribocchi, attaccante romano, 31enne, per tutti il Tir, passa all'Atalanta, società per la quale ha firmato un contratto triennale. Costo dell'operazione: 2 milioni 800mila euro. Continuerà la sua carriera in serie A, dunque, lasciando i giallorossi dopo novantanove gare fra serie B e massima serie, in circa due anni e mezzo di permanenza, fra momenti di festa ed altri drammatici. Era arrivato con Giuseppe Papadopulo ed altri giocatori (fra cui Andrea Zanchetta), sollevando le sorti della squadra a suon di gol in un momento in cui si temeva un crollo in C, quindi è stato tra i protagonisti, in tandem con Abbruscato (quest'ultimo poi ceduto al Torino a fine stagione), di una promozione con numeri da record, ma quest'anno, fra alti (pochi) e bassi, che hanno interessato tutta la formazione, ha conosciuto anche l'amarezza di una retrocessione apparsa, nelle ultime giornate, inevitabile conclusione di una stagione agonica, più che agonistica, dell'intera squadra.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il Lecce Tiribocchi ha simbolicamente tirato il clacson 40 volte, nel suo modo folcloristico di festeggiare le reti messe a segno contro la vittima sacrificale di turno. Undici quelle siglate questa stagione, alcune delle quali di ottima fattura (tante anche le occasioni divorate) che non sono valse però la permanenza, dopo un'annata da archiviare fra le peggiori della storia del sodalizio giallorosso. Tiribocchi è il secondo pezzo che il Lecce perde in pochi giorni. E tra i motivi principali del suo addio, ha voluto porre l'accento sul rapporto ormai incrinato con la tifoseria, o comunque parte di essa. Tiribocchi ha anche dichiarato di aver ricevuto offese al di fuori dello stadio, insieme alla moglie, e nell'atmosfera cupa che regna in queste ore anche attorno a lui, ha deciso di mettere un punto. Un matrimonio finisce, dunque. E si attende nelle prossime ore di sapere, come prima novità, chi siederà sulla panchina per la prossima stagione in serie B.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento