Domenica, 1 Agosto 2021
Sport

Prima il FeralpiSalò, poi il Perugia: Lecce senza Chiricò, ma con Cheva

In terra lombarda il Lecce, con il 4-3-3, cerca i tre punti per dimenticare Lumezzane. Il mancino brindisino si ferma per un risentimento muscolare. Lerda ha qualche dubbio per l'attacco. Mercoledì match di Coppa Italia a Perugia

Mister Franco Lerda.

 

LECCE - Il Lecce parte alla volta della Lombardia, terra che quest’anno ha concesso solo briciole ai colori giallorossi, senza Chiricò, fermato nella seduta di rifinitura a Squinzano da un sovraccarico all’adduttore della coscia sinistra. Il 4-3-3 che Lerda ha dichiarato di voler mettere in campo, salvo ripensamenti sempre possibili, si profila dunque con qualche dubbio nel settore avanzato: Pià, Jeda e Falco sono in ballottaggio per due maglie, essendo la terza appannaggio di Foti che, fino ad ora, si è dimostrato un attaccante assai prolifico.

L’assenza di Mariano Bogliacino, del resto, priva di un elemento tatticamente essenziale, il consueto 4-2-3-1 di mister Lerda che ha dunque deciso di tornare a quello provato soprattutto nelle prime settimane di lavoro, in ritiro. Il tecnico piemontese ha detto di non avere dubbi sull’allineamento del reparto difensivo e di quello centrale: in campo, oltre a Benassi, dovrebbero dunque scendere Vanin, Diniz, Esposito e Legittimo e Giacomazzi, Memushaj e De Rose dietro i terminali offensivi.

“Il FeralpiSalò è allenato da un tecnico molto esperto e preparato, come Remondina”, ha spiegato Lerda precisando che il collega, che è un bresciano doc, ama schierare gli esterni alti in posizione invertita, come del resta va di moda negli ultimi tempi: chi privilegia il piede destro gioca cioè sull’out sinistro, e viceversa. La formazione bresciana gioca abitualmente con il 4-3-3, ha la peggiore difesa del campionato e dodici punti in classifica comunque piuttosto corta. E’ la compagine più giovane del girone A della Lega Pro ed è il frutto della fusione, concretizzatasi tre anni addietro, tra il Feralpi di Lonato e il Salò. Tra gli elementi da tenere in particolare considerazione, secondo Lerda, i difensori Leonarduzzi e Malgrati, il play Castagnetti e gli attaccanti Tarana e Miracoli. Il calciatore di maggior talento, Bracaletti, è fuori per infortunio.

“Noi dobbiamo sempre centrare i comportamenti giusti, il sudore viene prima del successo, solo sul vocabolario accade il contrario”. Così l’allenatore del Lecce ha spronato i suoi, riferendosi evidentemente all’approccio mentale necessario per non incorrere in altri imbarazzanti scivoloni come accaduto a Lumezzane. Della comitiva giallorossa fa parte anche Chevanton che andrà in panchina, pronto per un impiego part time e per essere definitivamente rilanciato anche tenendo conto dell’impegno di mercoledì – ore 14.30 – in Coppa Italia a Perugia, per la terza e ultima giornata del girone eliminatorio. Dopo la gara di domenica, infatti, il Lecce si sposterà in ritiro a Coccaglio, sempre in provincia di Brescia per poi trasferirsi, martedì, in Umbria.

Al Renato Curi, grazie al programma “Porta un amico allo stadio”, ci potranno essere anche i tifosi salentini non possessori di tessera del tifoso, a condizione che per ciascun sostenitore sprovvisto ci sia l’acquisto del titolo da parte di un titolare di regolare card. La vendita dei biglietti per il settore ospiti verrà aperta lunedì 3 dicembre e proseguirà fino alle 19 del giorno successivo presso le ricevitorie Lottomatica disponibili su tutto il territorio nazionale e individuabili tramite il sito www.listicket.it. Non sarà possibile acquistare tagliandi il giorno del match.

I convocati per FeralpiSalò – Lecce.

Portieri: Gallinetta, Chimini, Gargallo; Difensori: Tantardini, Caputo, Falasco, Malgrati, Leonarduzzi, Broli; Centrocampisti: Cortellini, Pedrinelli, Fabris, Milani, Ilari, Schiavini, Castagnetti; Attaccanti: Montella, Bentoglio, Miracoli, Tarana.

Portieri: Benassi, Petrachi. Difensori: Diniz, Di Maio, Esposito, Legittimo, Semenzato, Vanin, Vinicius; Centrocampisti: De Rose, Giacomazzi, Memushaj, Palumbo, Zappacosta;  Attaccanti: Bustamante, Chevanton, Falco, Foti, Jeda, Pià,

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima il FeralpiSalò, poi il Perugia: Lecce senza Chiricò, ma con Cheva

LeccePrima è in caricamento