Sport

Fifa... mondiale/ Tormentone vuvuzela. "E' napoletana"

La sconcertante rivelazione nel corso di una trasmissione televisiva. Mandela accusa Lippi di essere un agente segreto. Apicella pronto alla mediazione

pulcinella
La Vuvuzela è napoletana. L'incidente diplomatico è alle porte. L'ha svelato Marco Mazzocchi, leggendo una mail a conclusione della sua maratona televisiva pomeridiana. Il simpatico strumento sarebbe usato abitualmente, da oltre cento anni, in una festa religiosa di Fuorigrotta. Provate a dire che non è vero! Dopo il contenzioso con i francesi per il vino, con i cinesi per gli spaghetti e con gli alieni per Silvio Berlusconi, adesso siamo nei guai con il Sudafrica. Che ci fosse qualcosa sotto si era capito niente di meno che da una conferenza del nostro commissario tecnico: Lippi aveva adombrato il sospetto che il tremendo frastuono partisse dagli impianti di amplificazione degli stadi, come a dimostrare che non si tratta di una strumento delle cultura popolare sudafricana ma di un semplice espediente sonoro. E, per averlo detto in conferenza, aveva fatto incavolare e anche parecchio Nelson Mandela.

Del resto, di quest'odioso strumento, se ne stava parlando davvero troppo: lo stesso Mazzocchi ha proibito di citarne il nome ma il suo editto viene costantemente ignorato dai suoi inviati che in tutta risposta lo sbeffeggiano, a parole o con i gesti. Per non dire dei suoi ospiti fissi che hanno orgogliosamente ammesso di averne acquistato qualche esemplare. Scommettete che non sono vuvuzela di importazione? Le speranze di risolvere pacificamente la crisi sono state affidate da Gianni Letta ad Apicella, reduce dall'ennesimo compromesso: per mettere d'accordo La Russa e La Lega, ha rimodulato Va' pensiero sulle melodie dell'Inno di Mameli.

Passiamo alle cose meno serie, che di pallone bisogna pur parlare. Dal girone ispanico che ospita la Svizzera arriva la prima vera velenosa freccia del Mondiale. Dopo molte occasioni sprecate dai campioni di Europa in carica, ci pensa Fernandes a ricordare che la palla, oltre a essere rotonda, seppur assai deformabile in versione Jabulani, sa essere anche dispettosa. Il dominio spagnolo, che a tratti diventa narcisismo, si risolve così in una clamorosa beffa, aggravata dal prevedibile successo del Cile sull'Honduras. Ivan Zazzaroni, in una pausa tra un spot per shampoo e una lezione di come polemizzare a prescindere, ha fornito una spiegazione ben precisa: "Hitzfeld ha studiato Inter-Barcellona". Detto in altre parole è merito di Mourinho? e di chi altri mai? Non l'ha capito solo orso Yoghi Del Bosque che, in conferenza stampa, ha accusato la Svizzera di aver importato nottetempo il famoso catenaccio italiano che, tanto per capirci, in Spagna è notoriamente sinonimo di anticalcio. Ecco, confesso che avrei pagato per vedere la partita in un qualsiasi bar di Madrid, dove spesso sono stato umiliato in occasione di poco decorose partite delle italiche squadre di club. Peccato.

Nella prima gara della seconda giornata, l'Uruguay affonda i padroni di casa del Sudafrica con un tre a zero che non lascia adito a recriminazioni: al triplice fischio dello svizzero Busacca anche il più incallito dei sostenitori dei Bafana Bafana non aveva più fiato per l'infernale strumento, sempre quello; anzi, dopo il raddoppio di Furlan (uno che, per intenderci, ha invertito a suon di gol la decennale parabola della sfiga dell'Atletico Madrid), quando ancora ci sarebbe stato tempo per una rimonta improbabile ma non impossibile, molti spettatori hanno iniziato ad abbandonare lo stadio. Una scena piuttosto inedita in una competizione mondiale. A proposito, colpisce ma non stupisce il fatto che fossero stati allestiti degli autobus da Johannesburg nel timore, fondato, che i pretoriani (nel senso degli abitanti di Pretoria), bianchi e piuttosto borghesi, non fossero sufficientemente interessati alle sorti di Pieenar e compagni. Fatto il Sudafrica bisogna fare i sudafricani: nessuno meglio di noi italiani può comprendere quanto sia una questione di tempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fifa... mondiale/ Tormentone vuvuzela. "E' napoletana"

LeccePrima è in caricamento