Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport

Futsal Lecce, si accendono i motori: "Evitare gli errori del passato"

Il monito da adottare è il continuo miglioramento. La presidente Quarta: "Soltanto sbagliando s’impara"

Lecce – Con la voglia e l’entusiasmo di sempre è partita la quinta stagione di Futsal Lecce, l’unica squadra leccese impegnata nei campionati FIGC di calcio a 5. La formazione salentina affronterà il Girone C pugliese della Serie C/2. La presidente Sara Quarta traccia tutti i buoni propositi per il nuovo campionato: “Ripartiamo dai punti fermi dell’anno scorso, dai ragazzi che hanno deciso di rimanere con noi malgrado le delusioni dello scorso anno. Cercheremo di evitare gli errori dell’anno scorso, o almeno provare a ridurli al minimo”.

Il monito da adottare è il continuo miglioramento: “Soltanto sbagliando s’impara, non è un modo di dire –la numero 1 del club-. L’obiettivo è sempre fare un passo in avanti. Quest’anno vorremmo toglierci delle soddisfazioni facendo leva sulle certezze e su qualche innesto. Qualcuno non ha esperienza di futsal, ma c’è tanta voglia di mettersi in gioco e dimostrare il proprio valore. Quest’atteggiamento è mancato gli anni passati”. La stagione è partita con delle buone notizie anche per l’organigramma di Futsal Lecce: “Ci sono novità anche a livello societario. I due nuovi soci Franco Peluso e Antonio Cucugliato stanno dando una grossa mano alla nostra causa”. La squadra porterà avanti un progetto fortemente radicato nel territorio.

“Ripartiremo anche da un concetto di territorialità. –rivela la presidente-. Gli anni passati, forse, abbiamo anche esagerato nel comporre una squadra un po’ troppo variegata. È ovvio che sono contente dell’interesse per Futsal Lecce che si è sviluppato da varie parti della Puglia. Non è un senso di chiusura, vogliamo riportare un concetto che forse nello sport sta passando: il sudare per la maglia e difendere i propri colori e il proprio senso d’appartenenza. Negli anni passati non ho visto questo sacrificio. C’era sì un massimo impegno, ma mancava la volontà di sudare la maglia e lottare per i propri colori”.

E sui risultati che può portare questa decisione: “I senatori della squadra sono tutti salentini. Non è detto che questa scelta paghi sul campo, ma è una decisione che mi farà divertire –continua Quarta- .Le partite si vincono e si perdono, l’importante è uscire con la maglia sudata. In precedenza qualche volta ciò è mancato. Il ‘progetto Lecce’ è un continuo con agli errori e tra i nuovi innesti ci sono tantissimi elementi dediti e affezionati alla causa giallorossa. In panchina ci sono conferme e nuovi arrivi: “La conferma del preparatore dei portieri Alessandro D’Accico è dovuta e voluta. C’è un grande rapporto di fiducia coi ragazzi e con la squadra. Un tecnico validissimo come lui è una risorsa importante. L’allenatore della squadra, mister Giuseppe Morleo, è stato vicinissimo all’approdo già in altre stagioni. La volontà di entrambe le parti ha poi propiziato il matrimonio. Gli allenatori doneranno tanta esperienza ai calciatori”.

futsal lecce, si accendono i motori-2-2Il sodalizio giallorosso, come tante altre compagini dilettantistiche salentine, è alle prese con l’annoso problema dell’impianto di casa: “Siamo leccesi, ma siamo ‘nomadi’ –racconta amaramente Sara Quarta-. Durante l’anno siamo costretti a giocare un po’ ovunque nel nostro territorio. Siamo fortunati a trovare impianti nel Salento. Con la chiusura temporanea del palazzetto ‘S.Giuseppe da Copertino’ di via Merine eravamo nuovamente senza casa. Ora siamo stati accolti nelle strutture comunali, ringraziamo di questo l’assessore Foresio, il vicesindaco Delli Noci e l’ufficio sport del Comune di Lecce”.

Quest’anno potrebbero esserci delle importanti novità su questo fronte: “L’istituzione ha aiutato le associazioni salentine che si trovavano in difficoltà. Provvisoriamente siamo nel tensostatico del ‘Campo CONI’ e la promessa che ci esalta è quella di giocare nel nuovo palazzetto dell’antistadio. Questo ci esalta perché giocare vicino il “Via del Mare” è quasi una continuità del nostro progetto. Con quali tempi? Entro ottobre dovremo entrare. Da un lato vogliamo ringraziare l’amministrazione per quello che si sta facendo per tutte le associazioni sportive, e dall’altro vorremo sollecitare affinché la situazione si sistemi al più presto. Il campionato è alle porte e necessitiamo di una struttura adeguata”.

COMUNICATO STAMPA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Futsal Lecce, si accendono i motori: "Evitare gli errori del passato"

LeccePrima è in caricamento