Sport Gallipoli

Città Bella matricola terribile promossa in anticipo in C2

Il team gallipolino di tennis tavolo ha guadagnato l'accesso alla serie superiore con tre giornate d'anticipo nel campionato di D1. Decisivo l'apporto degli sponsor che hanno evitato il ritiro della squadra per la penuria di fondi

 

 

GALLIPOLI – Dopo una stagione a dir poco tribolata e il rischio anche del ritiro dal campionato, è arrivato l’immediato riscatto. E anche la stoccata vincente per il “Città Bella Gallipoli” che con tre giornate di anticipo sulla regolare conclusione del campionato regionale di tennis tavolo, ha ottenuto la promozione matematica in C2. L’associazione sportiva gallipolina, che quest’anno milita nel girone B della serie D1, dopo il ripescaggio dello scorso anno ha centrato un altro prestigioso traguardo che proietta il sodalizio di ping pong verso la categoria superiore. Il Città Bella è infatti alla sua seconda promozione in soli due anni di attività agonistica e dopo il rotondo successo di sabato scorso (5-0 contro il Taviano) ha staccato matematicamente il biglietto per la serie C2, con ben tre giornate di anticipo rispetto alla scadenza naturale del campionato.

“E' un traguardo che ci inorgoglisce e ci rinfranca dei tanti sacrifici logistici e sportivi compiuti” commenta il vicepresidente del sodalizio ed atleta, Roberto Cataldi, “e direi anche impensabile considerando che due mesi fa stavamo gettando la spugna, ritirandoci dal torneo per mancanza di fondi”. Il riferimento di Cataldi va all'intervento, decisivo, del main sponsor del team, i “Supermercati Sisa” dei fratelli Gaetani, che assieme all'altro sponsor della squadra “Corrado l'ottico” di Gallipoli, ha permesso alla squadra di proseguire con l'attività sportiva, fronteggiando così le varie problematiche logistiche.

“Questo nostro sogno che si realizza e questa piccola impresa sportiva” aggiunge Cataldi, “è anche merito dei nostri sponsor, che vanno ringraziati doppiamente perché hanno scommesso in uno sport a torto definito minore in un periodo di profonda crisi. Un ringraziamento va anche agli altri atleti, Marcello Chetta, Domenico Fedele e Davide Tuccio, che con il sottoscritto hanno contribuito a dar forza a quella che potremmo definire una cavalcata trionfale. In soli due anni passare dalla D2 alla C2 è un traguardo che ci riempie di orgoglio e ci da maggiore carica per le prossime sfide sportive ed agonistiche del nostro team”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città Bella matricola terribile promossa in anticipo in C2

LeccePrima è in caricamento