Sport

Sangue salentino, va pazzo per Ribery: in prova con il Bayern Monaco

E' stato convocato proprio per oggi, per far vedere quello che vale, dal club campione d'Europa e del mondo: Gianluca Ippolito ha 14 anni e gioca per il Tsw Kottern. Il nonno Antonio lasciò Novoli a 19 anni per cercare fortuna in Germania

@TM News/Infophoto

LECCE – E’ nato in Germania, segue ogni domenica le sorti del Lecce, ha un debole per il Milan e sogna di giocare nel Bayern Monaco, dove milita il suo idolo, il francese Ribery. E proprio il club campione d’Europa lo ha chiamato per un provino, in corso mentre questo articolo va on-line. Uno di quei classici momenti che possono cambiare una vita. E inorgoglire una famiglia che, come tante altre, ha lasciato la terra d’origine per cercare fortuna e dignità lavorativa lontano dall’Italia.

Gianluca Ippolito ha 14 anni (nella foto, sotto, quando ha iniziato a tirare i primi calci e in tempi più recenti) e vive in Baviera, a Kempten. Gioiellino del Tsw Kottern, club con il quale quest’anno ha segnato 13 reti in 11 partite, è stato notato dagli osservatori del Bayern Monaco. Il suo nome è così finito sulla scrivania di Harald Cerny, tecnico dell’under 14 che deciso di metterlo alla prova.

ippolito2-2Il nonno, Antonio Ippolito è originario di Novoli, ma a 19 anni è partito per la Germania dove, nonostante il proposito iniziale di trattenersi lo stretto necessario, è rimasto e ha messo radici. Il padre di Gianluca, Francesco, è invece nato a Campi Salentina. La famiglia Ippolito, inutile dirlo, torna nel Salento ogni volta che può.

Secondo il suo attuale allenatore, Gianluca farà strada nel calcio. E oggi è sicuramente un giorno importante per lui. Ma comunque vada sta regalando alla sua famiglia un’altra ragione d’orgoglio, oltre all’ottimo rendimento scolastico. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sangue salentino, va pazzo per Ribery: in prova con il Bayern Monaco

LeccePrima è in caricamento