Grandi gare a Muro Leccese alla Wsk super master series

Un weekend come quello appena concluso a Muro Leccese prepara a nuove sorprese, che sarà lecito attendersi nella prova conclusiva della WSK Super Master Series, in programma il 9 aprile a Sarno

Foto: Press.net Images

Muro Leccese rilancia a Sarno la volata WSK.

Un weekend come quello appena concluso a Muro Leccese prepara a nuove sorprese, che sarà lecito attendersi nella prova conclusiva della WSK Super Master Series, in programma il 9 aprile a Sarno (SA).

Hajek va a segno in KZ2.

Si è confermato vincente il ceco Patrik Hajek (Kosmic-Vortex-Bridgestone), nella sfida che nella Finale KZ2 lo ha contrapposto al francese Jeremy Iglesias (Formula K-TM): la battaglia tra i due, usciti vittoriosi dalle rispettive Prefinali, si è risolta a metà gara, quando Hajek ha rilevato il comando da Iglesias, il quale fino a quel momento aveva condotto in testa. Dalle posizioni successive è risalito bene l’olandese Bas Lammers (Sodi-TM), terzo a fine gara e leader in graduatoria.

Marseglia all’attacco in OKJ.

La Finale OKJ è vissuta sulla sfida tra l’inglese Harry Thompson (FA-Vortex-Vega) e il pugliese Leonardo Marseglia (Zanardi-Parilla), sempre a stretto contatto tra loro, fino all’accendersi della lotta decisiva nel finale. Scavalcato da Marseglia, Thompson ha replicato all’attacco con una manovra giudicata irregolare dai Commissari Sportivi, che gli hanno comminato a fine gara 3” di penalità. La classifica, che resta sub judice, vede così vincitore Leonardo Marseglia. Il padovano Mattia Michelotto (Zanardi-Parilla), autore di una bella gara, sale al secondo posto davanti a Thompson, terzo.

Novalak ancora davanti a tutti in OK.

Il britannico Clement Novalak (Tony Kart-Vortex-Vega) è risultato imbattibile, prima in Prefinale A, poi in Finale, confermandosi leader di classifica. In Finale Novalak è scattato in testa seguito dal polacco Karol Basz (Kosmic-Vortex) e in queste posizioni i due hanno raggiunto il traguardo. Più faticosa la conquista del podio per David Vidales (Tony Kart-Vortex), che dopo la vittoria nella Prefinale B è scattato dalla prima fila in Finale. Scivolato indietro in partenza, lo spagnolo non si è lasciato scoraggiare, conquistando il terzo posto dopo aver duellato con il campione del mondo in carica, il connazionale e compagno di team Pedro Hiltbrand.

Minì conquista la 60Mini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per vincere la Finale il palermitano Gabriele Minì (Parolin-TM-Vega) ha dovuto battere una muta di ben 6 avversari, in un continuo scambio di posizioni. Ottimo dietro di lui il norvegese Martinius Stenshorne (CRG-TM), risalito secondo davanti al russo Nikita Bedrin (Tony Kart-TM). Peccato per il catanese Alfio Spina (CRG-TM), che ha perso la vittoria a causa della carenatura fuori posto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento