Martedì, 27 Luglio 2021
Sport

grane per il papa: lecce acciaccato e da inventare

In vista dell'Ascoli, il tecnico del Lecce potrebbe avere seri problemi ad inventarsi la squadra. Da Zanchetta ad Ardito, troppi gli uomini infortunati

Sotto i cieli del "Via del Mare" è pronto a giocarsi la pagnotta di sabato un Ascoli dal piglio agguerrito (almeno sulla carta), sul quale ancora scotta la retrocessione dello scorso anno. Ritorna così una classica della serie B, che rimanda la memoria inevitabilmente ai tempi di due compianti presidenti: Franco Jurlano da una parte, Costantino Rozzi dall'altra. Fu di quest'ultimo il progetto del nuovo (all'epoca) "Via del Mare", oggi trasformato dalle recenti norme anti-violenza in una fortezza difesa da un muro di cinta perimetrale in acciaio, tornelli in stile aeroporto post-11 settembre (giusto oggi sei anni), steward dotati di metal-detector e gabbie a tutti gli ingressi con maniglione che solo la security-maggiordomo in divisa catarifrangente può aprire e chiudere. Per fortuna siamo in Italia, così, superati tutti gli scogli, ci si può ubriacare di birra al bar sotto la curva. Stranezze del Belpaese.

Ma quale formazione scenderà in campo nel fortino blindato del "Via del Mare" non è lecito sapere. Non che Papadopulo stia facendo pretattica. Semplicemente non ha uomini per fare un abbozzo di tattica. Gli effetti nefasti del piccolo massacro di Trieste: Polenghi acciaccato, Ardito peggio, Angelo così e così. Zanchetta, che già non c'era, ancora non si sa. Idem per Giuliatto, Diarra, Konan, Tulli e Tundo. Insomma, un'ecatombe che rischia di mettere a dura prova i nervi già scossi di un Papa tanto saggio quanto sanguigno e che in Friuli ha litigato nel finale con l'arbitro, facendosi espellere.

La partitella infrasettimanale con la Primavera chiarirà allora molti dubbi. Il Lecce, ancora imbattuto, ha perso per sua stessa indolenza da ripresa (male adducibile alle partenze di slancio della prima frazione di gioco, a fronte di una condizione fisica generale da fine estate) l'occasione di fare l'en plein di punti in tre partite. Ecco, allora, che già con l'Ascoli si chiede un ritorno alla vittoria. Abbruscato e Tiribocchi stanno già affilando le lame in vista della contesa.


Intanto, proprio in occasione della partita con l'Ascoli, l'Unione sportiva Lecce metterà a disposizione di 300 ragazzi al di sotto di 14 anni altrettanti biglietti omaggio: 150 per la tribuna centrale inferiore (settore F) e altri 150 per i distinti sud-ovest inferiori. Un tocco di gioventù fresca sugli spalti, che nasce per disposizione dell'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, nell'ambito delle iniziative a sostegno delle attività sportive giovanili. I biglietti potranno essere ritirati solo ed esclusivamente presso l'associazione Salento Giallo-Rosso, a Lecce, in via 95° Reggimento Fanteria a partire da domani e fino al 14 settembre dalle 9,30 alle 13 e dalle 17 alle 20. Al momento del ritiro sarà richiesto un documento di identità del minore (o una foto autenticata) e dell'accompagnatore, che dovrò sottoscrivere una dichiarazione di parentela.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

grane per il papa: lecce acciaccato e da inventare

LeccePrima è in caricamento