Il duo piemontese formato da Bosca e Aresca trionfa nel Rally del Salento

L’equipaggio composto da Alessandro Bosca e Roberto Aresca ha vinto la quarantottesima edizione del Rally del Salento, seconda prova del Campionato Italiano Wrc che ha vissuto un confronto sportivo decisamente acceso e spettacolare con tanti colpi di scena e diversi avvicendamenti nelle posizioni alte

Bosca-Aresca (L. D'Angelo) Salento '15.

SANTA MARIA DI LEUCA - L’equipaggio composto da Alessandro Bosca e Roberto Aresca ha vinto la quarantottesima edizione del Rally del Salento, seconda prova del Campionato Italiano Wrc che ha vissuto un confronto sportivo decisamente acceso e spettacolare con tanti colpi di scena e diversi avvicendamenti nelle posizioni alte della classifica.

Il duo piemontese per la prima volta alla guida di una Citroen Ds3 Wrc del team D Max Racing è balzato al comando della corsa con determinazione dopo la quarta prova speciale, il primo transito su Specchia, e ha saputo tenere in mano le redini della classifica fino alla pedana d’arrivo primeggiando anche negli altri due passaggi sulla medesima prova e vincendo a pari merito con Elwis Chentre il secondo transito su Palombara.

E proprio al driver valdostano in coppia con Isabella Gualtieri su una Ford Focus Wrc è andato il secondo posto assoluto che gli ha permesso di incrementare il proprio primato nella classifica di campionato.

Chentre che ha occupato anche la posizione di leader della corsa dopo la ps3 ereditando il primato da Marco Signor, ha vinto il maggior numero di prove speciali aggiudicandosi i tre transiti sul Ciolo e primeggiando negli ultimi due passaggi su Palombara.  Un secondo posto che Chentre ha anche visto vacillare per via di qualche errore di troppo che lo aveva portato a perdere una posizione a vantaggio di Manuel Sossella che in coppia con Gabriele Falzone su Ford Fiesta Wrc  ha poi chiuso la gara sul terzo gradino del podio vanificando anche lui con un errore e conseguente spegnimento della vettura  il tentativo di attacco finale per riguadagnare la seconda posizione. 

Ottimo risultato quello colto anche da Roberto Vescovi e Giancarla Guzzi che hanno portato la Renault New Clio del team Gima Autosport al quarto posto assoluto e alla vittoria nella graduatoria riservata alle vetture a due ruote motrici.

Dietro di loro nella classifica generale ha chiuso un sorprendente Roberto Vellani che in coppia con Alice De Marco su una Peugeot 207 si è imposto nella classe S2000 precedendo su una vettura identica, sia nella classe che nella classifica assoluta  un’altra sorpresa di giornata ovvero la coppia formata dai salentini Albino Pepe e Davide Rizzo che hanno tenuto alti i colori pugliesi facendo segnare sempre ottimi tempi pur essendo alla loro prima esperienza su una vettura aspirata. Tra le S1600 vittoria per Antonio Forato e Salvatore Invidia che con la loro Renault Clio sono riusciti nel finale  ad agguantare la settima posizione assoluta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Molti i ritiri eccellenti tra cui Signor fermato da un principio di incendio quando era al comando della corsa, Rizzello fermo per incidente sulla ps2 mentre occupava la quarta posizione, Porro, messo fuori gioco sulla ps7 quando era terzo assoluto, da una foratura e un susseguente problema all’acceleratore e  Laganà costretto al ritiro da una uscita di strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento