Il Musokan Lecce sul gradino più alto d'Europa al torneo "Heart Cup"

A Treviso oltre 1300 praticanti di karate tra adulti e bambini si sono sfidati nelle varie categorie. Anche in questo evento internazionale si sono distinti i ragazzi allenati dal direttore tecnico Sergio Pinto

Il Musokan Lecce sul gradino più alto d'Europa. Si è da poco concluso il torneo europeo per club "Heart Cup 2018" che si svolge ogni due anni. A Treviso oltre 1300 praticanti di karate tra adulti e bambini si sono sfidati nelle varie categorie. Anche in questo evento internazionale si sono distinti i ragazzi allenati dal direttore tecnico Sergio Pinto, cintura nera quinto dan del Musokan Lecce.

Il tecnico, visibilmente emozionato, si è complimentato con il suo gruppo. "Volevo ringraziare i miei ragazzi per un altro traguardo. Ringrazio il mio staff perché è  stato fatto un gran lavoro di squadra. Prima dell'evento anche dal mondo dello spettacolo, Alessandra Amoroso aveva mandato gli auguri alla società Salentina non nuova a queste imprese". 
Complimenti anche  dal direttore tecnicodella Puglia, il maestro Torre ,che definisce "i rossi del Musokan un team fortemente motivato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I risultati definitivi: Emanuele Basso, primo classificato kata categoria Giovanissimo. Giuseppe Giannuzzi, terzo classificato categoria esordienti B specialità kata. Francesco Totaro, esordienti B, quarto classificato specialità Kata. Angelo Giannuzzi quinto classificato categoria esordienti a specialità kata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento