Mercoledì, 22 Settembre 2021
Sport Gallipoli

IL SOLITO GALLO DOUBLE FACE CONTINUA A PERDERE PUNTI

In vantaggio due volte, i giallorossi si fanno riprendere dall'Alberobellonoci e, nel finale, rischiano la beffa

IMG_6886-2

Un freddo pomeriggio putignanese fa da sfondo all'ennesima giornata no per il Gallipoli. Il copione non cambia e presenta sempre le solite, oramai scontate, battute: giallorossi belli da vedere per un tempo, impresentabili o quasi nella ripresa. Sul sintetico di Putignano, Favonio deve fare a meno di De Ventura e Tarantino fermati dal giudice sportivo, Serio torna al suo ruolo naturale di difensore centrale e si rivede, dopo l'infortunio, Ancora.

In attacco tridente con Scuglia, Barrotti e Malcore mentre l'ultimo arrivato, Dario La Rosa, si accomoda in panca. Partono bene i galletti che dopo 8 minuti sbloccano il risultato: Barrotti sfrutta un bel cross di Malcore e, di testa, batte l'estremo Sardella. Il Gallo amministra bene la gara, ma, al 36', su una disattenzione, subisce il gol del pari: Di Bari prende palla indisturbato, ha tutto il tempo per sistemarsi la sfera e battere Negro. Reazione d'orgoglio per i galletti che, a 4 minuti dalla fine della frazione, sigillano il nuovo sorpasso: Coccioli serve Marquez su schema da calcio piazzato, l'argentino calcia al volo e realizza il 2-1.

Sarebbe fondamentale andare al riposo in vantaggio, ma, allo scadere, giunge puntuale la doccia fredda: un'incomprensione tra Negro e Marquez regala all'Alberobellonoci un tiro dalla bandierina. La Catena, completamente solo, gira in rete per il 2-2. Finisce il primo tempo, tutto da rifare per il Gallo. Nel secondo tempo le emozioni latitano, il Gallipoli mostra un gran possesso palla, ma non trova l'acuto giusto. Da segnalare l'allontanamento del tecnico Favonio e di Scuglia, espulso dalla panchina.

Nel finale i giallorossi rischiano la beffa: con il Gallo riversato in avanti alla ricerca dei tre punti, Tagliente sfrutta le praterie a disposizione e si presenta solo davanti a Negro, ma, incredibilmente, sbaglia il colpo del k.o. Finisce tra i rimpianti: altri due punti lasciati sul campo. Il Gallo non vince da un mese e le avversarie non intendono fermarsi. La vetta della classifica è un lontano miraggio. Siamo a dicembre e gli obiettivi sembrano sfumati. Per i tifosi del Gallo si preannuncia un triste Natale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

IL SOLITO GALLO DOUBLE FACE CONTINUA A PERDERE PUNTI

LeccePrima è in caricamento