Sport

Liguori senza giri di parole: "Inutile nasconderci, la B obiettivo categorico"

Il vice presidente dell'Us Lecce giudica incoraggiante il dato parziale sugli abbonamenti. Caturano si lega al club fino al 2020

LECCE – Sotto il solleone continua a buon ritmo la campagna abbonamenti dell’Us Lecce. Sono 2mila 600 le tessere già sottoscritte, un numero soddisfacente per il vice presidente del sodalizio giallorosso, Corrado Liguori. 

"Adesso ci aspettiamo un fisiologico rallentamento a ridosso di ferragosto – ha spiegato il dirigente del club -, ma il trend è incoraggiante. Io mi auguro che si possa raggiungere il dato della scorsa stagione, ma se così non fosse faremo in modo da avere diecimila spettatori  ogni partita convincendo i tifosi di volta in volta. In ogni caso dobbiamo dir loro grazie perché sono consapevoli sanno che le stiamo provando tutte. Anche le prime richieste per i mini abbonamenti (carnet di cinque gare a scelta, ndr) ci fanno pensare che il nostro tentativo di introdurre formule flessibili sia stato apprezzato. Al massimo la prossima settimana premieremo i tifosi che si sono presentati con l’abbonamento della stagione 1987/88".

Che impressioni ha tratto dalla prima gara di Tim Cup?

"Ho visto una squadra che nonostante i carichi di lavoro importanti di questa fase di preparazione ha saputo dimostrare una buona capacità di fraseggio e di palleggio. Adesso andiamo a Vercelli per il secondo turno e mi attendo un’ulteriore crescita contro una formazione che in serie B si è fatta rispettare".

A differenza degli altri anni non si riparte proprio da zero?

"Se non ci fosse stato il Foggia, il Lecce avrebbe ammazzato il campionato. Lo dicono i punti di margine sulle dirette concorrenti: più nove sulla terza e non sono certo arrivati in extremis. I rossoneri si sono dimostrati i più forti, facendo leva anche su un affiatamento consolidato negli anni. Ecco, la nostra strategia quest’anno è simile: puntare su un organico collaudato e ben assemblato. Per questo credo che il più grande pericolo sia rappresentato da noi stessi, ma se la squadra entra in campo ogni domenica come ad Alessandria nella gara di ritorno dei quarti di finale eviteremo di complicarci la vita come è accaduto quando abbiamo pensato che tanto ci sarebbe stato tempo per rimediare. E’ inutile nasconderci: l’obiettivo categorico è la conquista della serie B".

Manca ancora qualcosa per completare l’opera?

"Il direttore sportivo Mauro Meluso sta lavorando molto bene, d’intesa col mister e con la società. Nei prossimi giorni saprà sicuramente come rendere la squadra ancora più competitiva". 

A margine di questa breve intervista è arrivata la nota stampa della società relativa al prolungamento del contratto di Salvatore Caturano che si è legato al Lecce fino al giugno 2020. Il cartellino dell'attaccante napoletano nel mese di giugno era stato acquisito a titolo definitivo dal Bari.

Da ricordare infine che questa sera, con inizio alle 20.30, è in programma un'amichevole al Via del Mare contro il KS Lushnja che milita nella massima serie albanese. I botteghini dello stadio saranno aperti dalle 18.30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liguori senza giri di parole: "Inutile nasconderci, la B obiettivo categorico"

LeccePrima è in caricamento