Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport

Mannini promuove il Lecce targato Bollini. Pericolo squalifica: sono otto i diffidati

L'esperto laterale difensivo ha fatto capire di apprezzare l'atteggiamento pratico e aggressivo imposto dal nuovo allenatore all'undici giallorosso. Lungo l'elenco dei calciatori che saranno appiedati dal giudice sportivo al prossimo cartellino giallo

Mannini nell'ultima partita, a Pagani, contro l'ex compagno Donida.

LECCE – Il Lecce targato Alberto Bollini sembra piacere a Daniele Mannini. L’esperto difensore laterale si è intrattenuto in conferenza stampa prima dell’inizio dell’allenamento sul manto erboso del “Via del Mare” dove i giallorossi affronteranno, lunedì sera, il Messina.

“Siamo molto più aggressivi, molto più da serie C se me lo consentite”, ha dichiarato il calciatore che ha sottolineato un cambio di mentalità in senso più pratico, anche a scapito della qualità del gioco. “Prima si diceva che fossimo una squadra con un’età media alta, adesso credo che ci sia il giusto mix di tutto quello che serve”, ha poi aggiunto Mannini per rispondere ad una domanda sull’integrazione nel gruppo dei calciatori arrivati a gennaio.

Rispetto al cambio in successione di ben tre allenatori, il laterale pisano ha rimarcato la grande disponibilità e serietà dimostrata dal gruppo sia con Lerda che con Pagliari.  Quanto alla sua collocazione, il difensore ha spiegato ciò che gli viene chiesto da Bollini, e cioè un atteggiamento molto più prudente, anche per evitare di prestare il fianco agli affondi degli avversari che, troppe volte, hanno potuto rimettersi in carreggiata approfittando di errori individuali e di amnesie dal punto di vista tattico. Mannini ha quindi fornito rassicurazioni sulla sua condizione fisica:  la distorsione al ginocchio è oramai archiviata sebbene il recupero non sia stato dei più facili: “Sono stato fermo praticamente un mese, senza far nulla. Poi ho giocato subito ma sentivo dolore e questo mi ha condizionato anche in allenamento”.

Allenamento

Anche oggi hanno continuato a lavorare a parte Bogliacino, Doumbia e Vinetot. A questo punto è da escludere un loro rientro contro i siciliani, anche in previsione della prossima giornata che prevede la delicatissima trasferta di Caserta. Da tenere di conto anche la lunga lista dei diffidati, composta da Caglioni, Abruzzese, Lopez, Papini, Filipe Gomes, Salvi, Miccoli e Moscardelli.

Biglietti

I tagliandi ridotti, per tutti i settori tranne le Poltronissime (10 euro), sono in vendita ad 1 euro. Ne hanno diritto le donne, gli uomini nati prima del 1 gennaio del 1955 e i ragazzi nati dopo il 1 gennaio del 1996

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mannini promuove il Lecce targato Bollini. Pericolo squalifica: sono otto i diffidati

LeccePrima è in caricamento