Sport Casarano

Italgest parte a rilento, ma poi risale e batte Prato

La Italgest Salento d'amare comincia con il piede giusto il suo secondo campionato di Serie A d'Elite, grazie alla vittoria conquistata contro l'Al.Pi Prato al Pala Italgest di Lecce

iatalgest-2

La Italgest Salento d'amare comincia con il piede giusto il suo secondo campionato di Serie A d'Elite, grazie alla vittoria conquistata contro l'Al.Pi Prato al Pala Italgest di Lecce. I ragazzi di mister Barrios, dopo un avvio non del tutto convincente, hanno saputo ribaltare lo svantaggio accusato nel primo tempo. I rosso-azzurri hanno disputato una prova di carattere. Sblocca il risultato un gol di Milan Torbica, ma il Prato replica subito con Ognjenovic. Nei primi minuti sono le difese a dominare: infatti, dopo quattro minuti il tabellino recita solo tre reti, di cui due dei toscani. Alejandro Buffa riporta la Italgest sul 2-2, approfittando di una corta respinta di Stankovic. Le due squadre rispondono colpo su colpo: al 10' i rosso-azzurri sono avanti 4-3. Volpi da una parte e Torbica con i loro spunti caratterizzano i primi 15 minuti.

Fovio è in serata di grazia e si oppone alla grande a Volpi e Bisori. Al 15' i padroni di casa vanno per la prima volta sul +2 con una strepitosa azione di Radovcic che batte il portiere avversario con un delizioso pallonetto. Il Prato si dimostra una buona squadra e riesce a contenere le azioni offensive dei salentini. Al 20' fa il suo ingresso in campo il capitano Alessandro Tarafino, dopo lo stop per l'infortunio al polpaccio destro rimediato tre settimane fa, ma il suo inizio di gara è difficile. Nel finale, il Prato si rifà sotto, ma grazie a Fovio i ragazzi di Adzic non passano a condurre l'incontro. Coach Barrios è costretto, perciò ad usufruire del primo time-out. A due minuti dalla fine dei primi trenta minuti Rossi porta in vantaggio l'Al.Pi. con un gol dai 9 metri, a cui risponde capitan Tarafino con un'ottima percussione. Il primo tempo si conclude sul 13-12 per il Prato.


Nella seconda frazione di gioco Alejandro Buffa pareggia nuovamente di conti per la Italgest, ma Volpi riporta in vantaggio i pratesi. La Italgest, sull'asse Ivancic - Grinishin effettua il sorpasso al 34': 15-14. Grinishin allunga a due il vantaggio della Italgest con un bolide dalla distanza. I rosso-azzurri sono più pimpanti rispetto ai primi trenta minuti e riescono ad arginare gli attacchi di Volpi e compagni. Radovcic non perdona e firma il +3 in contropiede. Al 45' i padroni di casa conducono 20-18. Al 18' Tarafino beffa Stankovic (autore di una partita sopra le righe), ma sul capovolgimento di fronte Rossi batte Modrusan su tiro di rigore. I ragazzi di coach Barrios aumentano il ritmo e al 52' chiudono anzitempo i conti con Baroni (24-19). Nel finale, i salentini dilagano con Buffa e Torbica, cinici dalla breve distanza. La Italgest Salento d'amare vince 31-24 e conquista i suoi primi tre punti del campionato. "Abbiamo battuto una formazione che si è battuta per tutti i sessanta minuti di gioco. Abbiamo meritato questa vittoria, mettendo in mostra le nostre grandi qualità di gioco. Sono contento della prova offerta dal collettivo, che ha trovato sicurezza e convinzione nei propri mezzi". Con questa vittoria i rosso-azzurri vanno in testa alla classifica. Prossimo appuntamento: il derby contro lo Junior Fasano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italgest parte a rilento, ma poi risale e batte Prato

LeccePrima è in caricamento