Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport

Il Lecce si rialza: due legni di Lepore, decide capitan Papini. In dieci per 30 minuti

Nel primo tempo la formazione di Asta va per due volte a un passo dal vantaggio, ma anche Perucchini si fa notare con due importanti parate. Ad inizio ripresa il goal di rapina, poi l'espulsione di Liviero che costringe la squadra alle barricate

Un'azione nell'area del Lecce.

CASTELLAMMARE DI STABIA - Il Lecce si rialza dopo la sconfitta interna con la Fidelis Andria ed espugna il terreno della Juve Stabia nella seconda giornata di campionato. 

Bottino pieno per la squadra di Asta che vince per 1 a 0 grazie al goal di capitan Papini che al quarto minuto della ripresa approffita dell'incertezza dei difensori avversari, si impadronisce del pallone davanti a Russo e lo infila con un diagonale. 

La formaziona salentina ha fornito, al di là del risultato, una prestazione di sostanza dal punto di vista temperamentale: lo si è visto anche quando è rimasta in dieci uomini per l'espulsione di Liviero che ha lasciato i suoi compagni in inferiorità per mezzora, compreso il recupero. Giuste entrambe le ammonizioni nei suoi confronti da parte del signor Marinelli: ma se la seconda è conseguenza di un fallo inevitabile per fermare la discesa di Vella, la prima è frutto di una perdita di tempo che il terzino si doveva risparmiare, anche perché sulla trequarti avversaria.

Fino all'estrazione del cartellino rosso il Lecce - con Freddi accanto a Camisa si nota una maggiore solidità - ha risposto con ordine ai tentativi offensivi della Juve Stabia, che si è affidata molto all'inventiva e alla mobilità di Arcidiacono e ancora più spesso ai cross di Cancellotti e Contessa: i padroni di casa sono andati in rete due volte nel secondo tempo (77' e 91'), ma in entrambe le circostanze quando già l'assistente dell'arbitro aveva sbandierato il fuorigioco. 

stabia2-2Asta è subito corso ai ripari, prima con Beduschi per Surraco (disponendo la squadra con il 4-4-1) e poi con Gigli per Moscardelli (il modulo è diventato 5-3-1). Perucchini, che nel primo tempo ha effettuato due notevoli parate su conclusioni di Arcidiacono, al 27' e al 46', ha dimostrato qualche incertezza nelle uscite alte: al minuto 73' ha mancato il tempo giusto, consentendo a Migliorini di colpire il pallone che però è terminato al lato della porta.

Non che il Lecce fosse stato in precedenza più fortunato dei padroni di casa: nel primo tempo, infatti, ha colpito due legni con Lepore. Al 4' ha tremato il palo alla sinistra di Russo per una conclusione con il destro, al 44' è toccato alla traversa su una gran tiro di sinistro. E anche Curiale, che poi si è infortunato dopo un contrasto con Obodo al 42' (al suo posto Doumbia) aveva avuto le sue buone occasioni, al 13' e al 21'. Domenica prossima secondo impegno casalingo della stagione, contro la Casertana che insieme all'Andria è a punteggio pieno.

Il tabellino di Juve Stabia - Lecce 0 a 1.

JUVE STABIA: Russo, Cancellotti, Migliorini, Polak (33' Liotti), Contessa; Obodo, Nicastro (62' Gomez), Carrotta,  Arcidiacono; Gatto (59' Vella), Ripa. A disposizione: Modesti, Romei, Maiorano, Carrillo, Buondonno, Caserta, Favasuli, Mascolo, Mileti. Allanatore: Ciullo

LECCE: Perucchini; Lo Bue, Camisa, Freddi, Liviero; Lepore, Papini, Suciu; Surraco (66' Beduschi); Moscardelli (78' Gigli), Curiale (42' Doumbia). A disposizione: Bleve, Legittimo, Vecsei, Carrozza, Pessina, Salvi, De Feudis, Cosenza. Allenatore: Asta

Marcatori: 49' Papini

Ammoniti: 29' Cancellotti, 35' Migliorini, 52' Carrotta, 53' e 64' Liviero, 62' Contessa, 70' Liotti, 72' Beduschi, 73' Ripa, 74' Camisa, 87' Perucchini e Lepore.

Arbitro: Marinelli

Gli altri risultati (seconda giornata): Casertana-Melfi 1 a 0; Foggia-Catanzaro 1 a 1; Fidelis Andria-Matera 3 a 0; Martina - Paganese 1 a 1; Lupa Castelli Romani - Benevento 1 a 1; 

La classifica: F.Andria e Casertana 6; Paganese 4; Melfi, Cosenza, Ischia, Lecce 3; Benevento, Foggia, Lupa Castelli Romani, Catanzaro, Martina, Matera 1; Messina, Monopoli, Juve Stabia, Akragas 0; Catania - 9.

Note: Messina, Monopoli e Catania devono recuperare due partite; Cosenza, Ischia, Benevento a Akragas una.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lecce si rialza: due legni di Lepore, decide capitan Papini. In dieci per 30 minuti

LeccePrima è in caricamento