Sport

Secondo tempo pieno di emozioni. "Mosca" a segno, ma alla fine è un altro pareggio

Ad prima frazione in cui i salentini si difendono bene senza però creare occasioni pericolose, segue una ripresa piena di capovolgimenti di fronte. Entrambi i portieri sugli scudi, i giallorossi sprecano ma i padroni di casa recriminano per un palo

Moscardelli, autore del goal del momentaneo 1 a 0 (foto Chilla).

LECCE - Alla fine è arrivato un pareggio, il terzo in trasferta su quattro partite disputate. Ma a Castellamare di Stabia, almeno nella ripresa, il Lecce ha giocato a viso aperto cercando di conquistare l'intera posta in palio. 

Dopo una prima frazione condotta con grande attenzione in fase difensiva, ma sterile in attacco, i salentini hanno preso in mano le redini del match. E al 65' è arrivato il goal di Moscardelli che di sinistro ha anticipato Pisseri in uscita, su passaggio in profondità di Carrozza. Il vantaggio del Lecce è durato però solo 7 minuti perché sugli sviluppi di un corner la Juve Stabia ha ottenuto il pareggio con Romeo che è stato fortunato a trovarsi nel punto giusto ma anche rapido nel calciare a rete la sfera che si era adagiata sul terreno dopo un contrasto aereo.

Con la situazione nuovamente in equilibrio entrambe le squadre hanno avuto ottime opportunità per conquistare l'intera posta in palio. I salentini con Sacilotto, autore di un tiro dal limite dell'area, e soprattutto Carrozza, sulla cui conclusione ravvicinata l'estremo di casa si è superato; i campani con Di Carmine che, approfittando di un errore della difesa, si è trovato a tu per tu con Caglioni ma ha colpito in pieno il palo quando al 90' mancavano solo dieci minuti. 

Occasioni da rete ma anche errori: la squadra è in crescita

La squadra di mister Franco Lerda ha offerto la miglior prestazione tra le gare disputate lontano dal “Via del Mare” dando alla fine l'impressione di attraversare una fase di crescita dopo il tonfo clamoroso di Messina cui ha fatto seguito il pronto riscatto contro la Casertana.

Con una formazione di fatto imposta dal lungo elenco di indisponibili, i giallorossi - scesi in campo con il 4-3-3 poi diventato 4-4-2 con l'ingresso di Della Rocca per Lepore - hanno prima ben arginato un avversario che dispone di un attacco prolifico e poi hanno provato a vincere la partita, pagando alla fine per un paio di errori compiuti nel medesimo frangente: il calcio d’angolo dal quale è venuto fuori il pareggio, infatti, è nato da una facile ripartenza gettata alle ortiche, mentre il colpo vincente di Romeo è stato reso possibile da una non eccelsa reattività da parte dei difensori che avrebbero potuto allontanare il pallone.

Ma le occasioni sono state almeno cinque, considerando il colpo di testa che Moscardelli ha sbagliato in chiusura di primo tempo e anche quello che Doumbia non è riuscito a indirizzare nello specchio della porta in apertura di secondo tempo. Per non parlare dell’occasione capitata a Carrozza un minuto prima del vantaggio leccese, quando il gallipolino, servito in area da un ottimo assist di Moscardelli ha tentato di aggirare Pisseri che però, con un balzo felino è riuscito a deviare il pallone quando il goal pareva già fatto.

Non sono nemmeno mancate la distrazioni: oltre che nella circostanza del pareggio della Juve Stabia, anche Filipe Gomes e Mannini (al 91’), autori peraltro entrambi di una buona prestazione, hanno peccato di superficialità. Martinez e Abruzzese, dal canto loro, hanno saputo disinnescare in più circostanze le azioni dei padrini di casa un secondo prima che queste diventassero clamorose opportunità da rete.

Il Lecce, che sale a quota 15 e che resta a quattro punti dalla testa della classifica, è ora atteso dalla seconda trasferta consecutiva: venerdì serà sarà di scena allo stadio Arechi di Salerno.

Il tabellino di Juve Stabia – Lecce 1 a 1

Juve Stabia: Pisseri, Cancellotti, Contessa, La Camera, Romeo, Migliorini, Vella (85’ Nicastro), Jidayi, Ripa (60’ Caserta), Bombagi (55’ Gammone), Di Carmine. A disp: Fiory, Jefferson, Liotti, Osei. Allenatore: Pancaro

Lecce: Caglioni, Mannini, Donida, Filipe Gomes, Martinez, Abruzzese, Lepore (74’ Della Rocca), Sacilotto, Carrozza, Moscardelli, Doumbia (85’ st Rosafio). A disp: Petrachi, Carini, Parlati, Cuppone, Rullo. Allenatore: Lerda

Marcatori: 65’ Moscardelli, 72’ Romeo

Ammoniti: 26’ Donida, 62’ Jidayi, 67’ Caglioni, 84’ Carrozza

Arbitro: Giovani di Grosseto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Secondo tempo pieno di emozioni. "Mosca" a segno, ma alla fine è un altro pareggio

LeccePrima è in caricamento