Domenica, 19 Settembre 2021
Sport Nardò

L'ARZANESE SI CONFERMA, IL TORO NON PUÒ NULLA: 2-0

Il Nardò esce sconfitto sul terreno della capolista,Carotenuto e Galeotto interrompono la striscia positiva dei granata

nar-2

Dopo nove giornate di imbattibilità, si interrompe la serie positiva del Nardo che in terra campana soccombe al cospetto della capolista Arzanese. I padroni di casa si confermano il rullo compressore di questo campionato, conquistando senza grossi sforzi una vittoria che li proietta sempre più al comando della classifica. Ancora una prova deludente per i granata che, aldilà del valore degli avversari, confermano il momento tutt'altro che positivo.

Maiuri schiera il solito 4-4-2 con Puccinelli e Palmisano a supporto di Montaldi e Uva. In difesa conferma per Diallo al fianco del rientrante Cornacchia. In casa Arzanese fari puntati sul tandem Montaperto-Carotenuto, con ben 16 gol all'attivo.

Partenza shock per il Nardò che dopo pochi secondi è già costretto ad inseguire. Improta mette in mezzo per Carotenuto che,complice un'incertezza della retroguardia granata, trova il destro vincente che termina alle spalle di Sorrentino.

Pressing costante dei padroni di casa che controllano agevolmente le sorti dell'incontro. Capitan Irace prova a scuotere i suoi, ma l'iniziativa dei granata si dimostra inefficace in fase offensiva.

Nell'Arzanese l'esterno Sandomenico si rivela vera spina nel fianco per la difesa neretina, ma l'occasione più ghiotta capita sui piedi di Montaperto. Nonostante un fisico da corazziere, l'attaccante biancoazzurro si destreggia in area, liberando poi un tiro che termina di poco sul fondo.

Al rientro in campo, il Nardò si spinge in avanti alla ricerca del pareggio. Al 49esimo Irace trova in area la testa di Montaldi, che gira in rete. La gioia dei granata è però frenata dall'assistente che segnala una posizione irregolare dello stesso attaccante argentino.

Momento positivo per i neretini che provano sui nervi a trovare la via della rete. Montaldi prima e Palmisano poi non impensieriscono l'estremo Navarra.

Nel momento di maggiore difficoltà, l'Arzanese trova il gol che chiude la partita. La punizione di Carotenuto colpisce la traversa e sulla respinta Galeotto è il più lesto a ribadire in rete.

Doccia gelata per il Nardò; Maiuri tenta il tutto per tutto inserendo Galdi e Pereyra ma l'avanzare del tempo spegne le velleità granata. Nel finale episodio contestato in area biancazzurra, con l'arbitro che non si avvede di un evidente fallo di mano di Galeotto. Le proteste dalla panchina costano l'espulsione a Ruggiero.

Al fischio finale umore alto per i padroni di casa che,grazie al successo,consolidano il primato in classifica. In casa Nardò sale la tensione, con mister Maiuri chiamato a giustificare un andamento troppo incostante e al di sotto delle aspettative. Per i granata prova d'appello già mercoledì con gli ottavi di coppa Italia, avversario il Sibilla Bacoli. In campionato diventa invece decisiva l'intrigante sfida con il Gaeta degli ex Di Rito e Calabuig.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ARZANESE SI CONFERMA, IL TORO NON PUÒ NULLA: 2-0

LeccePrima è in caricamento