La Lube Volley “pesca” nella Showy Boys Galatina

Chiamata da parte della Lube Volley Civitanova del prodotto del vivaio Showy Boys, Francesco Carcagnì

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Gli sforzi profusi nel corso degli anni cominciano a dare i frutti sperati. Clamorosa e soddisfacente è la chiamata da parte della Lube Volley Civitanova del prodotto del vivaio Showy Boys, Francesco Carcagnì, classe 2004. Albino Massaccesi, vice presidente e amministratore delegato della società marchigiana che milita nel campionato di Superlega, premia così il lavoro svolto nelle palestre dai tecnici bianco-verdi Orazio Codazzo e Davide Quida, coordinati dal responsabile Gianluca Nuzzo. “Siamo orgogliosi degli occhi puntati su di noi dalle massime espressioni pallavolistiche italiane. La Lube Volley Civitanova Marche pesca nelle fila della Showy Boys puntando su Francesco Carcagnì, frutto del settore giovanile della storica società galatinese. Un riconoscimento – affermano i dirigenti – che premia ancora di più il nostro lavoro in vista dei festeggiamenti per i 50 anni della nascita del club. Va aggiunto che, come da direttive interne, la società porta a sviluppare e promuovere i propri allievi, senza ricorrere ad altre opzioni di collaborazione che possono al limite solo produrre risultati sportivi e meno di valorizzazione tecnica del proprio vivaio in maniera esclusiva”. Gianluca Nuzzo, ex Nazionale e pluripremiato atleta di serie A, in veste oggi di responsabile del settore giovanile, nel dimostrare la propria soddisfazione sottolinea che “nella passata stagione l’allievo Francesco Carcagnì si è laureato campione provinciale under 12 e under 13 3vs3 dopo aver svolto, negli ultimi tre anni, un proficuo lavoro tecnico sotto l’attenta guida dello staff messo a disposizione dalla società. Questo è solo l’inizio perché, in prospettiva, altri nostri allievi sono proiettati verso un luminoso futuro sportivo”. Nota non meno importante è la volontà, come ricordano i dirigenti, di “favorire queste forme di collaborazione con i club nazionali senza frapporre ostacoli di nessuna natura e dare l’opportunità agli allievi di frequentare i corsi di accreditati sodalizi finalizzati alla loro crescita tecnico-sportiva”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento