Domenica, 1 Agosto 2021
Sport

La rimonta del Lecce svanisce per un rigore ingenuo. Il Latina va in finale

Giallorossi subito in gol con Falco, poi i padroni di casa sciupano tanto. Ad inizio ripresa lo 0 a 2 con un gran goal di Dramè, ma Malcore prima causa un rigore poi si fa espellere. Salentini eliminati dalla Coppa Italia

Malcore e Ricciardi nella gara di andata.

LATINA – Il Lecce sfiora l’impresa di centrare la qualificazione alla finale di Coppa Italia, ma alla fine di una partita giocata su un terreno reso impossibile dalla pioggia battente, raccoglie la mera soddisfazione di un’inconcludente vittoria mentre il Latina pregusta la sfida con il Viareggio.

Il 2 a 1 inflitto ai laziali – che all’andata si erano imposti per 2 a 0 – è lo specchio di una prestazione generosa, condita da due spettacolari goal da parte di Falco, al 6’ del primo tempo e di Dramè, ad inizio ripresa, ma inficiata da due pessime scelte di Malcore, scaturite nel contesto di una prestazione incolore.

L’attaccante salentino, al 53’, serve sul piatto dei padroni di casa, in semicoma dopo il raddoppio di Dramè realizzato al secondo minuto della ripresa, un rigore ineccepibile per un fallo davvero gratuito sull’onnipresente Ricciardi. Al 70’, invece, dopo essersi giustamente lamentato per una punizione ai suoi danni non segnalata dall’arbitro Sacchi, il numero 9 del Lecce fa di peggio, andando a commettere un fallo reiterato a centrocampo su Danilevicius che, proteggendo il pallone, si becca due calcioni.

In dieci e su un campo dove il prezzo da pagare alla fatica è il doppio di quello normale, il Lecce non riesce più ad avvicinarsi alla terza marcatura che significherebbe la qualificazione, nonostante negli ultimi venti minuti della gara Toma tenti il tutto per tutto, con l’inserimento di Rosafio (Tundo), Jeda (Dramè), Memushaj (Vinicius). Bisogna dire che, nell’economia del match, gli uomini di Pecchia, hanno avuto molte più occasioni degli ospiti e solo per una certa imprecisione nelle conclusioni Bleve è rimasto imbattuto fino al rigore trasformato da Jefferson.

Il tabellino di Latina – Lecce 1 a 2

Latina (4-3-3): Ioime, Bruscagin, Cottafava (cap.), Agius, Giallombardo; Burrai (46’ Gerbo), Ceja, Ricciardi; Angelilli (87 Sacilotto), Jefforson (60’ Pagliaroli), Danilevicius. A disposizione: Bindi, Giacomini, Schetter, Tulli. Allenatore: Pecchia

Lecce (4-3-3): Bleve, D’Ambrosio, Vinicius (83’ Memushaj), Di Maio, Fatic; Todisco, Tomi, Tundo (70’ Rosafio); Falco (cap.), Malcore, Dramè (79’ Jeda). A disposizione: Benassi, Esposito, Kalombo, Bustamante. Allenatore: Toma

Arbitro: Sacchi di Macerata.

Marcatori: 6’ Falco (L), 47’ Dramè (L), 54’ Jefferson (La).

Ammoniti: 63’ Gerbo (La), 65’ Cejas (La), 72’ Ricciardi (L), 93’ Bruscagin (La)

Espulsi: 70’ Malcore (L)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rimonta del Lecce svanisce per un rigore ingenuo. Il Latina va in finale

LeccePrima è in caricamento