Domenica, 25 Luglio 2021
Sport

Le belle speranze del basket salentino

Monteroni, Nardò, Galatone e i ragazzi della Lupiae Lecce di basket in carrozzina. La pallacanestro della provincia tira le somme su una stagione tutto sommato soddisfacente e pensa al futuro

Basket : salgono a due le salentine in serie C/2. Al termine della stagione 2006-07 dei vari campionati regionali di basket, si può tracciare un bilancio tutto sommato positivo per il Salento. Infatti, pur continuando a mancare alla provincia di Lecce una società trainante a livello nazionale come è la Prefabbricati Brindisi di serie B d'Eccellenza, la stagione appena conclusa ha indubbiamente riservato delle belle realtà da cui ripartire.

Va segnalata innanzitutto la nota più lieta, ossia la promozione in serie C/2 per la Fulgor Nardò, che al termine di una 'regular season' dominata, ha trovato la meritata promozione al termine dei play-off. Indubbiamente si tratta di una grossa soddisfazione per la società del presidente Durante, che riporta una piazza prestigiosa ed amante del basket nel massimo campionato regionale. A questo punto sarà importante riuscire a confermare un blocco vincente che, di fatto, era un lusso per la serie D, a partire da uno degli artefici principali della scalata, quel coach Giuri che è subentrato al dimissionario Rizzato dopo le prime difficili partite di campionato.

In serie C/2 Nardò farà compagnia alla veterana salentina della categoria : la MD Quarta Caffè Monteroni che, accreditata tra le favorite del campionato appena concluso, ha sì centrato il traguardo play-off, tuttavia ne è uscita troppo presto, tanto che la società del presidente Lorenzo, dopo i forti investimenti della scorsa stagione, sta puntando a ringiovanire la rosa della prima squadra. Probabilmente è in quest'ottica che, dopo essersi congedata dal coach Sandro Ludisa, che per il secondo anno consecutivo, anche se con una società diversa, ha centrato il traguardo play-off, la compagine di Monteroni ha deciso di affidarsi ad un allenatore giovane, Gianluca Quarta, che con i giovani ha ottenuto sin qui risultati decisamente lusinghieri. Per il tecnico leccese quindi, giunge dal mercato quella promozione in C/2 fallita sul campo solo ai play-off, laddove con la sua New Basket Lecce, non è riuscito nell'impresa di portare la giovane società leccese nel massimo campionato regionale. Proprio dalla società leccese che gioca a San Cesario, comunque, sono venute fuori le sorprese più liete : se in campo maschile la New Basket ha raggiunto gli spareggi promozione della serie D, in quello femminile ha addirittura sfiorato la serie B d'Eccellenza, perdendo solo nella finale spareggio per la promozione, pur giocando con una formazione con l'età media più bassa di tutto il campionato di categoria.

Tornando in campo maschile, un plauso va alla società del Galatone, che vincendo il campionato di Promozione, prende il posto del Casarano in Serie D, vista la retrocessione di quest'ultima formazione, nonché alla Tre Anelli Maglie, che, anche se passando attraverso i play-out, ha raggiunto una meritata salvezza nella stessa categoria. E nel capoluogo salentino cosa succede? Questa stagione che non vedeva formazioni leccesi nei campionati di C/2 e D, ha comunque vissuto delle emozioni che hanno saputo dare i ragazzi della Lupiae Lecce di basket in carrozzina, capaci ancora una volta di sfiorare la serie A, nonché del buon campionato femminile della Pallacanestro Lecce. A proposito, sembra che in campo maschile la stessa società, che non ha superato i play-off promozione, possa usufruire di un ripescaggio in serie D : è ancora presto per saperlo, ma in città c'è chi ritiene questa voce molto fondata.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le belle speranze del basket salentino

LeccePrima è in caricamento