Lecce, a Pagani per continuare a volare. Braglia: "Mantenere alta la concentrazione"

Dopo una striscia positiva che ha condotto la formazione giallorossa al secondo posto in classifica (dieci punti nelle ultime quattro giornate e una sola rete subita), il Lecce sbarca a Pagani alla ricerca di una vittoria che rilancerebbe ulteriormente le ambizioni salentine. Il tecnico giallorosso vuole una squadra concentrata

LECCE – Continuare a volare. Dopo una striscia positiva che ha condotto la formazione giallorossa al secondo posto in classifica (dieci punti nelle ultime quattro giornate e una sola rete subita), il Lecce sbarca a Pagani alla ricerca di una vittoria che rilancerebbe ulteriormente le ambizioni salentine.

Il tecnico dei giallorossi Piero Braglia avverte la squadra del pericolo di eventuali cali di concentrazione che potrebbero rivelarsi fatali: “Non dobbiamo accontentarci di ciò che abbiamo fatto, sarebbe un grave errore. Bisogna continuare a lavorare e mantenere alta la concentrazione, lavorare e parlare il meno possibile”. Il secondo posto in classifica rappresenta per mister Braglia solo una parentesi della rincorsa verso la testa della classifica, vero obiettivo della società: “Dobbiamo fare qualcosa di importante, altrimenti avremo fallito a fine stagione. Occorre una grande voglia di fare risultato, mettersi in discussione e cercare di migliorarsi. Caratteristiche che sono proprie delle grandi squadre”.

All’ombra del Vesuvio, nella piccola cittadina in provincia di Salerno, la formazione guidata dal tecnico toscano troverà un “clima caldo” a dispetto delle temperature stagionali: “E’ un ambiente particolare, stretto intorno alla squadra, perciò dovremo stare molto concentrati”. Braglia sottolinea poi il valore degli avversari, reduci da sue sconfitte consecutive e alla ricerca di punti utili a continuare il buon campionato che ha condotto la formazione campana a metà classifica: “Ho visto le immagini della sconfitta immeritata con il Catanzaro, sono una buona squadra, bene organizzata. In attacco hanno un “piccoletto” come Evangelista Cunzi, difficile da marcare, e un ottimo esterno a centrocampo come Imperio Carcione (reduce da un problemi agli adduttori n.d.r.)”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In mattinata la squadra è partita per Pagani, dove domani affronterà alle 15 la Paganese allenata da Gianluca Grassadonia. I precedenti parlano nettamente a favore dei giallorossi, con quattro vittorie del Lecce nelle ultime due stagioni. Braglia, che svelerà l’undici titolare solo all’ultimo momento, dovrà fare a meno dello squalificato De Feudis.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Covid, sei positivi in provincia di Lecce. Rollo: “Presenti in via temporanea”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento