Lunedì, 26 Luglio 2021
Sport

Coppa Italia, il Lecce ne fa cinque all'Aprilia. Gran gol di Bustamante

Dopo un avvio favorevole agli ospiti, i giallorossi cambiano passo. Nel primo tempo segnano Foti, Chiricò e Memushaj. La seconda parte vede le marcature del cileno, di Calderini per i laziali e di Malcore per il 5 a 1 finale

Tutta la squadra festeggia il gol di Bustamante (Foto Chilla).

LECCE – A fine gara gli applausi scroscianti degli oltre duemila tifosi giallorossi accorsi al Via del Mare per l'impegno in Coppa Italia, ci stanno tutti. Il Lecce regola l’Aprilia con un perentorio 5 a 1 dopo aver subito un autorevole avvio di partita degli ospiti che sfiorano due volte il vantaggio: prima Calderini chiude con un tiro al volo, di poco fuori, una triangolazione in velocità con Corsi, poi Vinicius intercetta sulla linea la parabola con la quale Gomes avrebbe voluto punire un’approssimativa respinta di pugno da parte di Petrachi.

Al 18’ l’azione che imprime al match il segno indelebile dei salentini: Foti, spalle alla porta, apre di prima in direzione di Chiricò, si fionda in area dove riceve dal compagno un cross al bacio che scavalca anche il portiere sul secondo palo e di testa gonfia la rete. L’Aprilia prova una qualche reazione e la trova in un tiro potente ma impreciso di Gomes, al 33’ Malcore manca di un niente l’appuntamento con il gol su cross di Vanin. Cinque minuti dopo il raddoppio grazie a Zappacosta che ruba palla sul limite dell’area di rigore, entra in area e mette al centro: la sfera arriva dall'altra parte dove Chiricò ha il tempo di prendere la mira e battere con successo.

Il gol del 3 a 0 con il quale si chiude la prima frazione porta la firma di Memushaj che arpiona il pallone dai piedi di Fabiani, ultimo uomo, e non ha difficoltà ad infilare l’estremo laziale con un preciso rasoterra. I laziali pagano così a caro prezzo due palesi ingenuità.

foti_gesto-2Nella ripresa, al 49’, Bustamante scatena l’entusiasmo di Savino e Antonio Tesoro, che hanno seguito la partita da un palco chiuso del Via del Mare: il giovane cileno riceve sull’out sinistro e con rapidità si accentra tagliando fuori il rientro affannoso della linea difensiva ospite, poi arma il sinistro a giro che non lascia scampo a Caruso. Il Lecce ha ancora due ghiotte occasioni, una al 9’ con Memushaj sul cui tiro il portiere dell' Aprilia è provvidenziale, l’altra un minuto dopo con Malcore che di testa, a tre metri dalla porta, non riesce a imprimere la giusta forza per impedire il ritorno di Caruso. Il gol invece lo fa Calderini, che approfitta di una incertezza della retroguardia di casa per battere Petrachi.

Al minuto 23 Semenzato non si risparmia un contatto di nervi e di gomito con Calderini, lontano dall’azione: il guardalinee lo vede e lo fa espellere. Il fantasioso e spigoloso attaccante laziale potrebbe accorciare le distanze al 25’, dopo aver intercettato un rinvio ritardato dal portiere del Lecce. Al 37’ è proprio il numero 10 della formazione di Vivarini a guadagnare anzitempo gli spogliatoi per fallo su Rosafio. L’Aprilia si affaccia dalle parti di Petrachi per l’ultima volta con un tiro del capitano Salese, ma nell’ultimo dei quattro minuti di recupero Malcore spinge in porta un assist di Rosafio e porta sul 5 a 1 il risultato finale. I salentini dovranno ora attendere il 5 dicembre per  disputare contro il Perugia l'ultima sfida del mini-girone di Coppa Italia.

Intanto in mattinata è stato ufficializzato il nuovo consiglio di amministrazione della società giallorossa che vede Savino Tesoro come presidente, Letterio Munafò come vice, Antonio Tesoro amministratore delegato, mentre Savino Vigilante, Luigi Di Roma e Antonio Fiocca sono i consiglieri.

 

Il tabellino

Lecce (4-2-3-1): Petrachi; Vanin, Vinicius, Legittimo, Semenzato; Memushaj (61’ Palumbo), Zappacosta; Chiricò, Malcore, Bustamante (58’ Di Mariano), Foti (52’ Rosafio). A disposizione: Gabrieli, Di Maio, Tomi, Tundo. Allenatore Lerda.

Aprilia: (4-4-2): Caruso; Vincenzo, Diakite, Stankovic, Tundo (Saladino 87’); Marfisi (71’ Amadio), Salese, Fabiani, Corsi (62’ Ferrari); Calderini, Gomes. A disposizione: Di Vincenzo, Saladino, Sembroni, Carta. Allenatore: Vivarini.

Marcatori: 18’ Foti (L), 38’ Chiricò (L), 47’ Memushaj (L), 49’ Bustamante (L),  56’ Calderini (A), 94’ Malcore (L).

Ammoniti: Foti (L), Vanin (L), Legittimo (L); Tundo (A), Fabiani (A), Salese (A).

Espulsi: Semenzato (L), Calderini (A).

Arbitro: Lacagnina di Caltanissetta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia, il Lecce ne fa cinque all'Aprilia. Gran gol di Bustamante

LeccePrima è in caricamento