Sport

Lecce agganciato nel recupero: doppietta di Doumbia nel primo tempo, poi il black-out

Contro il Catanzaro finisce 2 a 2. Lerda conferma la squadra di Aversa e il francese sale sugli scudi con due goal di pregevole fattura. Dopo la sua sostituzione con Carrozza, al 61', i salentini ripiegano troppo: dopo la rete di Ilari, Maiorano nel recupero

La prima rete siglata da Doumbia,

LECCE - Un pareggio che sa di beffa, certo, ma anche di punizione. Al "Via del Mare" il Lecce, che aveva chiuso il primo tempo sul risultato di 2 a 0 grazie a due reti di pregevole fattura di Doumbia, è stato raggiunto da un Catanzaro vigoroso e generoso nel credere fino alla fine al risultato positivo. In questo certamente favorito da un ripiegamento eccessivo della formazione di casa nella propria metà campo: il black-out è iniziato quando Carrozza ha rilevato il francese, al minuto 61, ed è proseguito fino al 49' quando Guccini di Albano Laziale ha fischiato la fine dell'incontro.

Due minuti prima Maiorano, dal limite dell'area, aveva trovato lo spiraglio giusto per battere Caglioni (complice una leggera deviazione di Papini e la carambola su entrambi i pali), dopo che Ilari, da poco entrato in campo per Pacciardi, aveva accorciato le distanze al 67' con un colpo di testa in tuffo su sponda di Fofana il quale, in area, ha avuto il tempo di fermare il pallone messo in mezzo da Di Chiara e servire l'accorrente compagno a pochi metri dal portiere leccese.

A D'Urso, tecnico dei calabresi subentrato a Moriero, non è parso vero riprendere in mano un match che sembrava avviato verso la quarta vittoria consecutiva del Lecce, che, tra l'altro, fino a questa sera aveva sempre centrato il bottino pieno davanti al proprio pubblico. Non ha affatto convinto l'estromissione di Doumbia decisa da Franco Lerda dopo un quarto d'ora dalla ripresa delle ostilità: l'esterno aveva messo in risalto il suo dinamismo e l'intesa con Lopez sulla corsia di sinistra aveva costretto gli ospiti a tirare il freno. Una menzione meritano poi le marcature del giovane calciatore francese: al 21' la prima, al volo, su cross di Mannini, la seconda, al 42', con un gran tiro da circa 30 metri che ha tracciato una parabola perfetta prima di insaccarsi alle spalle di Scuffia.

Nondimeno è parsa infelice la scelta di inserire Papini, al rientro dopo un mese, per Filipe Gomes, quindi un mediano per un altro: con il Catanzaro schierato sin dall'inizio con cinque uomini sulla linea mediana, una maggiore densità (quindi con entrambi in campo) avrebbe costituito una cerniera più solida in una squadra che nell'ultimo quarto d'ora ha dato l'impressione di dividersi in due tronconi, con la difesa, rinforzata ulteriormente all'82' dall'ingresso di Vinetot per Della Rocca, tendente ad appiattirsi in area e lasciare più spazio di quanto lecito sulle fasce dove il Catanzaro ha trovato spesso la superiorità nell'assalto finale. 

Il Lecce ha di fatto buttato via la vittoria, ma il pareggio del Catanzaro non è un furto. E dire che i tre punti avrebbero portato i giallorossi a meno due punti al Benevento, che affronterà in trasferta domenica prossima, fermato dalla Paganese col medesimo risultato. La Salernitana invece ha vinto a Reggio Calabria ed è ora ad una sola lunghezza dai cugini campani. 

Il tabellino di Lecce – Catanzaro 2 a 2

LECCE (4-3-3): Caglioni; Mannini, Martinez, Abruzzese (cap.), Lopez; Lepore, Filipe Gomes (68’Papini), Sacilotto; Moscardelli, Della Rocca (82’ Vinetot), Doumbia (61’ Carrozza). A disposizione: Chironi, Donida, Rosafio, Miccoli. Allenatore: Lerda

CATANZARO (3-5-2): Scuffia; Ricci, Rigione, Ferraro (cap.); Daffara, Maiorano, Vacca, Pacciardi (55’ Ilari), Di Chiara; Fofana, Kamarà. A disposizione: Bindi, Orchi, Squillace, Morosini, Martignago, Yeboah. Allenatore: D’Urso

Marcatori: Doumbia al 21’ e al 42’, Ilari al 67’, Maiorano al 90+2

Ammoniti: 14’ Della Rocca, 35’ Sacilotto, 42’ Maiorano, 42’ Abruzzese, 84’ Lopez e Fofana

Arbitro: Guccini di Albano Laziale

Spettatori: 4760 di cui 2532 paganti e 2228 abbonati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce agganciato nel recupero: doppietta di Doumbia nel primo tempo, poi il black-out

LeccePrima è in caricamento