Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport

Lecce, dopo Oddo, ecco Pasquato, Giandonato e Muriel

Molto attivo il direttore sportivo Carlo Osti nell'ultimo giorno di mercato. Presi in prestito il 35enne difensore e i due centrocampisti mentre il talentuoso attaccante arriva a titolo definitivo

Foto di Giulio Paliaga.-25

LECCE - E' sicuramente un colpo di mercato che può tirare su il morale dei tifosi giallorossi, piuttosto abbacchiati dopo la brutta prestazione dei giallorossi in Coppa Italia contro il Crotone. Massimo Oddo, 35 anni compiuti a giugno, arriva dal Milan nel Salento con la formula del prestito. Campione del mondo con la nazionale italiana nel 2006, ha indossato la maglia azzurra 34 volte tra il 2002 e il 2008. Oddo è legato da un contratto con la società milanese fino al 30 giugno del 2012 ma la feroce concorrenza nell'organico rossonero ha ridotto progressivamente i suoi spazi di impiego. Tra il 2009 e il 2011 ha disputato con il suo club "solo" 21 gare di campionato (7 nell'ultima stagione) più qualche apparizione nelle varie coppe.

Di Francesco potrà dunque disporre di un terzino destro di esperienza, con ancora buone capacità atletiche, abile sia in fase difensiva che di spinta. Con l'arrivo di Massimo Oddo, che risponde bene a quelle caratteristiche chieste dal mister (un calciatore che possa giocare in due ruoli), è ipotizzabile un ricorso più continuo a Tomovic come difensore centrale. L'ex rossonero sarà dunque a disposizione per la seconda giornata, la prima effettiva, che si disputerà al Via del Mare contro l'Udienese, domenica 11 settembre. Il 22enne Antonio Mazzotta va in prestito al Crotone mentre Vittorio Tricarico è andato al Nuovo Campobasso Calcio. Per il giovane palermitano, un altro anno in B a "farsi le ossa".

Il Lecce prende anche Pasquato e Giandonato dalla Juve e, a titolo definitivo, Muriel dell'Udinese.
Nel pomeriggio il ds Carlo Osti ha concluso altre tre operazioni in entrata: dopo un serrato corteggiamento è stata perfezionata l'intesa con la Juve per Manuel Giandonato e Christian Pasquato, centrocampisti di 20 e 22 anni. Perfezionato anche l'accordo con l'Udinese, di fatto concluso da tempo per l'attaccante Luis Muriel che arriva a titolo definitivo.

Ma perchè l'Udinese avrebbe deciso di privarsi del talentuoso colombiano? In realtà per il semplice motivo che Muriel era formalmente di proprietà del Granada, squadra iberica che appartiene alla famiglia Pozzo. Lo scorso campionato, tra l'altro, vigeva la regola di un solo nuovo extracomunitario per club ed ecco perchè i Pozzo sarebbero ricorsi all'escamotage di farlo prendere dal Granada. C'è inoltre da considerare che questa mattina l'Udinese ha tesserato il 19enne argentino Roberto Pereyra esaurendo così i posti a disposizione per i giocatori che provengono da paesi al di fuori dell'Unione europea (il primo è stato l'ivoriano Dubai dallo Young Boys Berna).


Per ottemperare alla promessa fatta oramai da tempo al Lecce, allora, l'unica strada rimasta è stata quella del tesseramento direttamente da parte della società giallorossa, cosa che permetterà ai friulani di "ritornarne in possesso" - se lo vorranno - attraverso un'operazione tutta interna: l'Udinese potrà cioè prendere Muriel perchè già tesserato per un club italiano più altri due nuovi extracomunitari. Ma una cosa per adesso è certa: Muriel, il cui contratto è stato depositato in Lega, è il primo acquisto a titolo definitivo di tutta la campagna trasferimenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce, dopo Oddo, ecco Pasquato, Giandonato e Muriel

LeccePrima è in caricamento