Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Pioggia di goal al Via del Mare e il Lecce si riprende il primo posto

Contro il Lumezzane finisce 5 a 0. Alla fine del primo tempo il risultato è già acquisito. Apre De Rose, poi Bogliacino su rigore e doppietta di Jeda. Nella ripresa Zappacosta realizza il quinto goal. Il Trapani pareggia in casa

De Rose dopo il gol. I compagni lo festeggiano.

LECCE – Pronti, via, goal. Dopo 51 secondi il Lecce è già in vantaggio grazie ad un tiro con il piede sinistro di Francesco De Rose, scagliato dalla lunetta dell’area di rigore dopo una respinta. E’ il miglior inizio possibile per la formazione salentina, schierata con il 18enne Kalombo come terzino destro e Diniz dirottato a sinistra. Tra loro due i centrali Ferrario e Martinez. Il tridente d’attacco è composto da Falco, Jeda e Bogliacino. Il Lumezzane risponde con un 4-3-3, modulo speculare a quello adottato da Toma.

Al 13’, sulla più classica delle azioni di contropiede, l’arbitro concede un calcio di rigore, trasformato poi da Bogliacino nonostante una buona intenzione di Vigorito che, in uscita aveva atterrato Jeda, abile nell’anticipo su passaggio di Falco. Al 19’ Jeda, di testa, spedisce alto sulla traversa, con Ferrario, poco dietro, in posizione ancora migliore. Quattro minuti è Falco, con il sinistro, a minacciare la porta del Lumezzane.

 Il Lecce non incanta con manovre arrembanti, ma riesce ad essere pericoloso con una certa costanza.  Al 25’ Bogliacino, dal limite dell’area, lascia partire un bolide a mezz’aria, deviato in corner dal portiere biancorosso.: sugli sviluppi del calcio d’angolo, Jeda, ancora una volta di testa, indirizza oltre la traversa.

Al 35’ Ferrario viene ammonito quando ancora deve rientrare da uno stop per cure mediche: Rapuano lo punisce per l’eccessiva agitazione dimostrata prima e dopo il soccorso dei sanitari, mentreToma invita Di Maio a riscaldarsi. Al 39’ Jeda si sblocca: servito in profondità, entra in area e con un diagonale preciso al millimetro batte Vigorito. Il Lumezzane sembra annichilito e al 41’ subisce la quarta rete: l'estremo non trattiene un tiro di Memushaj e per il brasiliano è un gioco da ragazzi spedire il pallone in porta.  Il quinto gol potrebbe arrivare pochi secondi dopo, ma Bogliacino spara alle stelle un calcio di rigore in movimento. Il primo tiro degli ospiti arriva con un tiro senza pretese di capitan Pintori.

Nella ripresa il Lumezzane fa di tutto per salvare la faccia e già al primo tentativo va in goal, ma Inglese, al momento di colpire di testa, è segnalato dall’assistente dell’arbitro in posizione di off-side.  Decisione che si ripete al 51’ quando è Samb a superare Benassi. Ai giocatori ospiti il scondo fuorigioco non è affatto gradito e in due- Meola e Pintori – si beccano il cartellino giallo per proteste.  Kirilov, il giocatore indicato alla vigilia da Toma come il più temibile tra i lombardi, viene sostituito da Baraye dopo dodici minuti dalla ripresa delle ostilità.

Al  60’ Giorico prova la soluzione personale con un bel tiro da fuori area che si spegne di poco sul fondo. Prima sostituzione nel Lecce al 64’: dentro Di Maio per Bogliacino e Kalombo si sposta  sulla linea offensiva, ribadendo la duttilità espressa già in Coppa Italia contro il Latina. Al 65’ Dadson riceve la seconda ammonizione per fallo su Jeda: la conseguente punizione, di Memushaj, finisce di un soffio alto sulla traversa.  A venti minuti dalla fine Festa ricorre all’ultimo cambio inserendo Ceppelini per Pintori.  Toma concede il riposo anticipato a Giacomazzi: al posto del capitano entra Zappacosta. Subito dopo c’è anche l’ingresso di D’Ambrosio per Martinez.  Il Lecce torna a disporsi con il 4-2-4 grazie all’avanzamento di Memushaj accanto a Jeda e trova il quinto gol al 39’ con Zappacosta che, in posizione regolare, riceve da Jeda in piena area e, in diagonale, supera Vigorito.

Il Lecce dunque vendica la prima sconfitta in campionato, che arrivò proprio sul campo del Lumezzane, e ritrova la vetta della classifica grazie al pareggio interno del Trapani contro il Portogruaro, prossimo avversario, in trasferta, dell’undici salentino.

Il tabellino di Lecce - Lumezzane 5 a 0.

LECCE (4-3-3) Benassi; Kalombo, Diniz, Ferrario, Martinez; Giacomazzi (cap.) (73’ Zappacosta), De Rose, Memushaj; Falco, Bogliacino (64’Di Maio), Jeda. A disposizione: Bleve, D’Ambrosio, Di Maio, Zappacosta, Malcore, Foti, Pià. Allenatore: Toma

LUMEZZANE (4-3-3): Vigorito, Meola, Zamparo, Dametto, Carlini (40’ Sabatucci); Giorico, Pintori (cap.) (69’ Ceppelini), Dadson; Inglese, Kirilov (58’ Baraye), Samb. A disposizione: Coletta, Possenti, Sabatucci, Mesqueu, Baraye, Torregrossa, Ceppelini. Allenatore: Festa

Arbitro. Rapuano di Rimini.

Ammoniti:  13’ Vigorito (Lu), 35’ Ferrario (L) 40’ e 65’Dadson (Lu), 52’ Meola e Pintori (Lu)., 66’ Zamparo (Lu).

Espulsi: 65' Dadson (Lu).

Marcatori:  1’ De Rose, 14’ Bogliacino, 39’ e 41’ Jeda,  84' Zappacosta.

Spettatori: 4172 di cui 1294 paganti e 2878 abbonati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pioggia di goal al Via del Mare e il Lecce si riprende il primo posto

LeccePrima è in caricamento