Sport

Lecce Monopoli, girandola di reti. Alla fine il risultato si ferma sul 3 a 3

I giallorossi, prima in vantaggio con Tsonev, vanno al riposo sotto di un goal. Mancosu e Caturano ribaltano l'inerzia della gara ma Gatto trova la marcatura finale. Pacilli fermato due volte dal palo

Caturano dopo il goal.

LECCE – Il girone di ritorno del Lecce inizia con un rocambolesco pareggio per 3 a 3 che lascia l'amaro in bocca per il numero di occasioni create dai giallorossi nel secondo tempo quando hanno ripreso in mano una gara che alla fine della prima frazione volgeva al peggio per la rimonta operata dal Monopoli, andato all'intervallo in vantaggio per 2 a 1. 

Sul risultato pesa però non solo la sfortuna, ma anche la complessiva fragilità della difesa: per Cosenza e Giosa, e per il portiere Gomis, non è stata la migliore giornata. I biancoverdi sono andati a segno per due volte sugli sviluppi di un cross e questo è un elemento da prendere in seria considerazione. La classifica ora vede il Matera, vittorioso contro il Taranto, a quota 42, avanti di due lunghezze sui salentini e sulla Juve Stabia, mentre il Foggia, che ha pareggiato ad Andria, è quarto a 38 punti.

La capolista nelle ultime cinque giornate ha fatto bottino pieno mentre il Lecce ha raccolto due vittorie e due pareggi. Il 3 dicembre, quando si disputò al Via del Mare la gara contro i materani, i giallorossi avevano sei punti di vantaggio. La squadra di Auteri li ha recuperati stravincendo lo scontro diretto e imponendosi nelle successive partite (e aggiungendo anche un ulteriore punto dal recupero con la Juve Stabia terminato in parità). Un primato, quello del Matera, che oggi è meritato.

Primo tempo

Nel giorno in cui Lepore viene premiato per la 100esima presenza in giallorosso (traguardo in realtà tagliato contro la Paganese), mister Padalino lo lascia in panchina schierando un centrocampo formato da Tsonev, Fiordilino e Mancosu. La linea difensiva è composta da Vitofrancesco, Cosenza, Giosa e Ciancio mentre in attacco ci sono Pacilli, Caturano e Doumbia.

Allo scadere del 7’ Vitofrancesco perde palla sulla sua trequarti e il Monopoli sviluppa una rapida trama di tre passaggi che si conclude con un tiro di Montini terminato di poco al lato. Il Lecce prende possesso del campo ma, contro la difesa schierata, non riesce a rendersi pericoloso se non con un paio di traversoni. Fiordilino e anche Tsonev mantengono il fraseggio abbastanza lineare ed è sulla fascia sinistra che i giallorossi ci provano con più insistenza.

Alla mezzora il Lecce va in vantaggio: Tsonev recupera palla sulla ripartenza del Monopoli, Ciancio mette al centro, la difesa respinge ma fuori area è appostato il bulgaro che lascia partire un tiro potente. La parabola intercetta il braccio di un calciatore, il rigore sembra netto, ma spiazzando Mirarco, termina in rete.

Gli ospiti pareggiano al minuto 38: Pacilli commette un fallo sostanzialmente inutile e sugli sviluppi del calcio di punizione Montini lascia sul posto Giosa (e non scatta l’off side dei salentini) e realizza di testa. Passano cinque minuti e i biancoverdi trovano anche il vantaggio: calcio d’angolo, tiro dal vertice destro dell’area e deviazione vincente di Ferrara mentre Cosenza reclama il fuorigioco.

Al 45’ Caturano, di testa, fallisce una chiarissima occasione per rimettere il risultato in equilibrio, su cross di Ciancio dopo un tenace recupero di Fiordilino.

Secondo tempo

Dopo il tributo di applausi che il pubblico riversa su tutte le formazioni giovanili dell’Us Lecce, la gara ricomincia e la squadra salentina trova subito il pareggio con Mancosu che, dopo un cross di Pacilli, deviato, controlla la sfera in area di rigore, si prepara il tiro e con l’aiuto della parte interna del palo supera Mirarco.

Zanin inserisce Franco per Sounas. I padroni di casa spingono sull’onda dell’incoraggiamento dei tifosi giallorossi: grande giocata di Pacilli al 55’ sul lato sinistro: l’esterno entra in area e mette al centro per Caturano che di testa insacca per il 3 a 2. Il tecnico degli ospiti ricorre al secondo cambio: dentro Gatto per Balestrero. Al 63’ buona iniziativa di Doumbia sulla corsia sinistra, conclusa con un tiro fuori misura.

Ultima sostituzione per gli ospiti al 66’ con Mavretic per Nicolini. Al 71’ ancora Doumbia al tiro, questa volta Mirarco respinge di pugno e due minuti dopo Pacilli coglie il palo con una conclusione di sinistro a girare. Al 75’ Montini, appostato sul secondo palo, sbaglia il tiro ravvicinato. Padalino richiama Doumbia, proprio quando il francese sembrava finalmente essere entrato nel vivo del match, per far posto a Lepore, schierato da esterno sinistro. Al 78’ Pacilli, chiudendo un contropiede, viene fermato dal palo per la seconda volta dopo un passaggio di Caturano.

A dieci minuti dalla fine Gatto pareggia di testa e, così come in occasione della prima marcatura biancoverde, l'intesa tra i centrali del Lecce il portiere non sembra delle migliori. Padalino a tre minuti dalla fine inserisce Vutov per Pacilli e Drudi per Giosa. Tsonev ci prova con un tiro da fuori nel recupero, ma la gara termina sul 3 a 3. Un risultato che penalizza il Lecce, ma le amnesie hanno un prezzo e spesso il conto è salato.

Il tabellino di Lecce - Monopoli 3 a 3

LECCE (4-3-3): Gomis; Vitofrancesco, Giosa (87’ Durdi), Cosenza (cap.), Ciancio; Tsonev, Fiordilino, Mancosu; Pacilli (87’ Vutov), Caturano, Doumbia (76’ Lepore). A disposizione: Bleve, Chironi, Contessa, Arrigoni, Torromino, Freddi,  Vinetot, Maimone, Persano. Allenatore: Padalino

MONOPOLI (4-3-3): Mirarco; Ricucci, Ferrara, Esposito (cap.), Mercadante; Nicolini (66’ Mavretic), Balestrero (59’ Gatto), Viola; Montini, Sounas (50’ Franco), Pinto. A disposizione: Pellegrino, D’Auria, Cassano, De Vito, Padalino, Bei. Allenatore: Zanini

Marcatori: 30’ Tsonev, 38’ Montini, 43’Ferrara, 47’ Mancosu, 55’ Caturano, 80’ Gatto

Ammoniti: 27’ Nicolini, 65’ Giosa, 66’ Ricucci

Arbitro: Ranaldi; assistenti: Colizzi e Guglielmi

Spettatori: 11231 di cui 1990 paganti e 9243 abbonati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce Monopoli, girandola di reti. Alla fine il risultato si ferma sul 3 a 3

LeccePrima è in caricamento