rotate-mobile
Sport

Rally del Salento, la 56esima edizione partirà nel segno di tradizione e novità

Si sono aperte oggi le iscrizioni. La gara si sdoppierà in quattro, per rendere ancor più vivo l’agonismo. Partenza e arrivo previsti a Lecce, in piazza Mazzini. L'anno scorso vinsero Simone Campedelli e Tania Canton, a bordo di una Skoda Fabia Evo

LECCE – Si sono aperte oggi le iscrizioni al 56° Rally del Salento, nel segno di diverse novità. La gara, infatti, che lo scorso anno arrise a Simone Campedelli e Tania Canton, a bordo di una Skoda Fabia Evo, si sdoppierà in quattro, per rendere ancor più vivo l’agonismo.

La manifestazione si disputerà, con partenza da Lecce, il 24 e 25 maggio prossimi. Confermate le validità, con coefficiente 1,5, per la nuova serie Tricolore, denominata Trofeo Italiano Rally, per la Coppa Rally di Ottava Zona e per il Trofeo Rally di Quarta Zona, riservato alle auto storiche. A fare da corollario al tutto, quest’anno, il Salento Historic Regularity Rally, ultima idea della squadra dell’Automobile Club di Lecce, capitanata dal presidente Francesco Sticchi Damiani.

Lo staff dell’Automobile Club Lecce, ente organizzatore della gara, ha studiato e preparato un tracciato all’altezza della tradizione, anche nell’ottica della promozione del territorio. La sede di partenza e arrivo sarà ancora una volta piazza Mazzini, a Lecce. Otto, invece, saranno le prove speciali che verranno affrontate dai concorrenti nelle due giornate di gara.

Venerdì 24 maggio si disputeranno: la Torre Paduli che rispecchierà il tracciato della scorsa edizione e la Super Prova Speciale, allestita all’interno del Circuito Internazionale Karting Pista Salentina di Torre San Giovanni, Marina di Ugento, dove troveranno sede riordini e parchi assistenza e che quindi sarà, con la direzione gara, il fulcro operativo dell’intera manifestazione. Sabato 26 maggio gli equipaggi saranno invece chiamati ad affrontare per due tornate nuovamente la Torre Paduli, la Ciolo, che torna, con il suo paesaggio scenografico, dopo un anno di stop e la Specchia. Il tracciato misurerà complessivamente 429,07 chilometri e di questi 86,16 saranno il teatro della sfida col cronometro.

Il Rally del Salento sarà una kermesse non soltanto sportiva. L’Ac di Lecce, infatti, ha in programma molteplici iniziative vocate all’inclusione sociale e alla ricerca, che saranno i temi fondamentali di tutti gli eventi a corollario della gara, che, con un programma fitto, vedranno il coinvolgimento degli alunni delle scuole di tutto il comprensorio salentino e il partenariato con la Fondazione Telethon.

“Stiamo lavorando per una grande edizione - ha detto Francesco Sticchi Damiani, presidente dell’Ac leccese -, Lecce e la sua provincia sono pronti ad accogliere i paladini del volante ai quali si aggiungeranno i partecipanti al Salento Historic Regularity Rally”.

Fino al prossimo 15 maggio sarà possibile inoltrare la domanda di iscrizione alla manifestazione tramite l’accesso all’area riservata del sito acisport.it. Appassionati ed equipaggi, per maggiori informazioni, potranno consultare il sito internet dell’evento, in una veste interamente rinnovata, all’indirizzo: www.rallydelsalento.eu.  

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rally del Salento, la 56esima edizione partirà nel segno di tradizione e novità

LeccePrima è in caricamento