Mercoledì, 22 Settembre 2021
Sport

Lecce-Reggina, prezzi ridotti. E sostegno dai tifosi

Contestato a Calimera, ancora una volta, il disesse Angelozzi, ma per la squadra solo cori di sostegno in vista di una delle gare più importanti della stagione: in 400 hanno inneggiati ai colori

le-spezia-tiribocchi

Forse molti si attendevano una feroce contestazione. Invece, né più, né meno che un atto d'amore in vista della gara della vita, contro la Reggina. Con momenti da brivido, quando dalle gradinate - presenti 350, forse 400 sostenitori, a Calimera, per l'allenamento pomeridiano - si è levato l'urlo, all'unisono: "Forza ragazzi, bisogna lottare, in serie A noi vogliamo restare". Una partita tanto più sentita, quella con i calabresi, se si considera che per entrambe assume i connotati di una specie di ultima spiaggia, anche se a diverse giornate dal termine del campionato.

I cori "contro" non sono mancati, per la verità, ma indirizzati solo verso il direttore sportivo Guido Angelozzi. Il presidente del Lecce Giovanni Semeraro, il tecnico Mario Beretta e la squadra, invece, non sono stati sfiorati. Troppo importante questo confronto per una protesta prematura, troppo vicino l'obiettivo per non crederci ancora, nonostante tutto, nonostante prestazioni, specie le ultime, infelici sotto ogni punto di vista. Un sintomo di maturità della tifoseria, a dispetto di gradinate spesso troppo semivuote e fischi per le performance giudicate non all'altezza. E così, se nel dibattito che coinvolge tutti, dai ragazzi della curva ai sostenitori degli altri settori, non sono mancati appunti avanzati singolarmente verso la società ed il tecnico, l'unica posizione che ad oggi si può definire "ufficiale" è la pressante richiesta di allontanamento del diesse, che prosegue ormai dai mesi.

E allora, se questo appuntamento non è stato proprio una festa (quella si spera sempre di farla a fine anno), di certo si è rivelato un'iniezione di fiducia e speranza per i giocatori in maglia giallorossa. L'Unione sportiva Lecce, nel frattempo, proprio per cercare di portare più spettatori possibili allo stadio, ha abbattuto i prezzi del 40 per cento in ogni ordine di posto. Le curve costeranno 9 euro, la Est ed i distinti 12, le poltronissime 50, la Centrale superiore 30, quella inferiore 20. Inoltre in tutti i settori, tranne che per centrali e poltronissime, donne e bambini pagheranno il prezzo simbolico di 1 euro per assistere alla gara.

Per il servizio sulla giornata di oggi a Calimera, con riprese dei cori dei tifosi e le interviste: https://www.salentoweb.tv.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce-Reggina, prezzi ridotti. E sostegno dai tifosi

LeccePrima è in caricamento