Sport

Lecce, ottavo goal di Caturano e aggancio al Foggia al primo posto

I giallorossi in vantaggio con l'attaccante capocannoniere del girone. La Reggina aumenta la pressione nella parte finale, ma Bleve non corre grandi rischi

Il goal di Caturano alla Reggina (foto Chilla).

LECCE - Missione compiuta. Battendo la Reggina per 1 a 0, grazie all'ottavo goal stagionale di Caturano, il Lecce aggancia il Foggia in testa alla classifica: i dauni nel pomeriggio avevano pareggiato a Matera.

La vittoria è arrivata al termine di una gara complicata dall'atteggiamento dei calabresi, ordinati in difesa e pronti ai raddoppi quasi in ogni zona del campo: Karel Zeman dimostra di aver ereditato dal più illustre padre una precisa idea di gioco incardinata sul 4-3-3, ma con una precisa costruzione della fase di non possesso. Da segnalare alcuni tafferugli tra gruppi delle due tifoserie all'esterno della gara presso la rotatoria tra viale Giovanni Paolo II e via Pistoia.

Primo tempo

Padalino lancia dal primo minuto Fiordilino, al posto di Arrigoni. Al 6’ è Lepore ad andare al tiro, la sua conclusione ha potenza ma non precisione.  Al 9’ Caturano tocca da posizione ravvicinata mentre un avversario lo contrasta: la traiettoria è appena oltre la traversa coi giallorossi che reclamano vanamente il corner.

Al 16’ la Reggina conquista un calcio d’angolo su contropiede: Cosenza in tuffo anticipa Coralli di testa. I calabresi difendono la propria metà campo con grande compattezza e cercano sempre di aggredire il portatore di palla del Lecce e di raddoppiare la marcatura appena i giallorossi si avvicinano alla loro metà campo.

Al minuto 29 un’ottima opportunità sul sinistro di Mancosu che però non trova il giusto impatto col pallone sul cross di Vitofrancesco.  Al 31’ Pacilli si fa male al polso sinistro e deve ricorrere alle cure dello staff sanitario prima di tornare in campo per qualche minuto prima che Vutov prenda il suo posto.

Al 41’ De Francesco, da buona posizione, colpisce malamente. Nel minuto di recupero Caturano raccoglie il cross di Lepore ma l’opposizione di un avversario smorza l’intensità della conclusione.

Secondo tempo

Lecce in vantaggio a 48’: punizione di Lepore, Sala respinge di pugno e Caturano ribadisce in rete. Dopo due partite a digiuno di goal, il capocannoniere del girone si rimette in moto.

Tre minuti, sugli sviluppi di un corner, Giosa colpisce la traversa, con un tiro di sinistro che si alza dopo un rimbalzo. Al 54’ nuovo calcio d’angolo per i giallorossi con un cross di Vitofrancesco che una deviazione trasforma in un tiro insidioso.

La Reggina si rende pericolosa con un tiro di Coralli deviato sul fondo. Al 64’ Doumbia entra al posto di Torromino, non nella sua migliore giornata, mentre Zeman risponde con Knudsen per Bangu e Tomassone per Coralli: il neo entrato si posiziona sul lato destro della linea d’attacco con Oggiano che si sposta al centro. Al 72’ Ciancio si invola dalla sua metà campo verso l’area di rigore avversaria ma il passaggio per Vutov trova l’intervento di un difensore.

Il Lecce soffre accusa la pressione della Reggina senza riuscire a reagire in contropiede e allora al 77’ Padalino manda in campo Arrigoni per Fiordilino. Al 79’ Caturano sfiora il raddoppio con una semirovesciata di pregevole fattura.

All’88 Arrigoni riparte velocemente verso la metà campo avversaria e serve Caturano: il tiro dell’attaccante termina al lato con Vutov, dall’altra parte, che avrebbe potuto ricevere in posizione ancora migliore di quella del numero 18. 

Il tabellino di Lecce - Reggina 1 a 0.

LECCE (4-3-3): Bleve; Vitofrancesco, Cosenza, Giosa, Ciancio; Lepore, Fiordilino (77’ Arrigoni), Mancosu; Pacilli (28’ Vutov), Caturano, Torromino (64’ Doumbia).  A disposizione: Chironi, Gomis, Contessa, Monaco, Vutov, Tsonev, Drudi, Vinetot, Maimone, Persano

REGGINA (4-3-3): Sala; Cane, Gianola, Kosnic, Possenti; Bangu (67’ Knudsen), Botta, De Francesco; Oggiano, Coralli (cap.) (70’ Tommasone), Porcino. A disposizione: Licastro, Maesano, De Bode, Carpentieri, Lo Ameth, Cucinotti, Bianchimano, Romanò, Lancia. All. K. Zeman

Marcatori: 48’ Caturano

Ammoniti: 13’ Kosnic, 45+1 Caturano

Arbitro: Dionisi. Assistenti: Dell’Università, Rabotti.

Spettatori: 11928 di cui 9236 abbonati e 2692 paganti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce, ottavo goal di Caturano e aggancio al Foggia al primo posto

LeccePrima è in caricamento