rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Sport

Il Lecce rinforza le sue difese: richiamo del vaccino per giocatori e staff

Al momento sono due i positivi nella squadra giallorossa, attesa giovedì prossimo dal recupero della gara di campionato contro il Vicenza. Meccariello ha firmato per la Spal, salta l'arrivo in Primavera 1 dell'attaccante Jackuliak

LECCE - Tutti i calciatori della prima squadra e lo staff tecnico del Lecce hanno ricevuto oggi la terza dose del vaccino contro il Covid. Mentre il mondo del calcio prova a difendersi dalla forza dell'ondata epidemica, tra rinvii e positività a decine, la squadra giallorossa alza il muro ideale della sua difesa, sperando per il meglio.

Come noto, il vaccino non preserva automaticamente dall'infezione, che resta possibile, ma il richiamo contribuisce a diminuire le possibilità di contagio. Al momento sono due gli effettivi della truppa giallorossa fermi perché positivi. La squadra riprenderà ad allenarsi sabato pomeriggio in vista del primo impegno agonistico, il recupero della gara di campionato contro il Vicenza rinviata proprio per l'intervento della Asl di Lecce che il 20 dicembre aveva disposto l'isolamento per quattro giorni della squadra salentina dopo la conferma delle positività dal giro di tamponi.

Intanto il club ha ufficializzato la cessione a titolo definitivo di Meccariello, il cui cartellino è stato acquisito a titolo definitivo dalla Spal che ha sostituito il tecnico Clotet con Venturato. Il difensore centrale ha firmato un contratto fino al 2024. Per quanto riguarda la Primavera 1, arriva la marcia indietro dopo l'annuncio dell'arrivo del 18enne slovacco David Jackuliak: il tesseramento è saltato una volta appurata l'impossibilità per il 18enne di proseguire a Lecce il suo percorso di studi, che prevede un indirizzo in lingua inglese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lecce rinforza le sue difese: richiamo del vaccino per giocatori e staff

LeccePrima è in caricamento