rotate-mobile
Per la quarta giornata

Il Lecce riparte da Monza. “Godiamoci i complimenti, ma dalla squadra voglio equilibrio"

Nuovo monito di mister D’Aversa alla vigilia della trasferta contro i brianzoli di Palladino. “Se andiamo lì con presunzione rischiamo di farci male”. Strefezza pronto a ripartire dal primo minuto. Convocato anche Sansone

LECCE - Alla ripresa del campionato, dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali, il Lecce si appresta a disputare una gara insidiosa al“Brianteo-U Power” contro il Monza, sullo stesso terreno che alla fine dello scorso campionato decretò la permanenza nella massima serie, grazie al rigore trasformato da Colombo. E l’ex attaccante scuola Milan, sarà questa volta l’arma in più in forza alla squadra di mister Palladino.   

Il tecnico giallorosso Roberto D’Aversa può contare su quasi tutti gli effettivi della rosa (assenti solo  Dermaku e Smajilovic) ed ha convocato 27 giocatori in vista della trasferta in terra brianzola. Un impegno per il quale il tecnico giallorosso ha predicato attenzione ed equilibrio ai suoi giocatori, anche in considerazione del “facile” entusiasmo che ha generato l’avvio promettente del torneo con un posizionamento ai vertici della classifica.

Della serie: è giusto che soprattutto i tifosi si godano il momento e l’esaltazione dei risultati positivi e di respirare l’alta classifica, ma di contro la squadra non deve concecedersi distrazioni di sorta e deve invece mantenere, saldamente, equilibrio e concretezza.

“Deve essere chiaro, a noi soprattutto come squadra, che l’attuale posizione di classifica non ci appartiene” ha puntualizzato D’Aversa parlando del momento e dell’euforia che ruota intorno alla squadra, “nel calcio basta un episodio per far cambiare tutto e non siamo certo già arrivati al nostro obiettivo. Siamo una squadra che deve giocare con determinazione e se ci salviamo all'ultima giornata vuol dire che abbiamo fatto il nostro dovere. Ora incameriamo punti in cascina che serviranno a riequilibrare i momenti delicati che arrivano nel corso di un campionato”.

“Ho letto tanti, forse troppi complimenti. Invece non ho letto nessuna polemica sul calendario in virtù del quale non ci è consentito di fare una settimana piena di lavoro" incalza il  tecnico, "l'entusiasmo ci serve, ma se andiamo ad affrontare il Monza con presunzione, rischiamo di farci male”. Concetto che riecheggia nuovamente nel D’Aversa pensiero con un monito che ricalca quello lanciato alla vigilia della trasferta di Firenze.

“Togliendo i primi minuti proprio a Firenze, non abbiamo sinora mai sbagliato l’approccio alla gara” ha evidenziato il mister giallorosso, “dobbiamo andare a Monza per fare la nostra prestazione e il risultato dovrà essere la logica conseguenza di tale atteggiamento. Il Monza gioca uomo su uomo in difesa, sfrutta i trequartisti e le ampiezze, portando quatto giocatori sulle fasce per guadagnare la superiorità numerica. Noi non ci possiamo permettere delle partenze false e dobbiamo vincere i duelli personali”.

Sul versante della formazione tutto dipenderà dalla scelta del modulo iniziale. Con il 4-3-3 tradizionale probabile che D’Aversa intenda confermare l’asse difensivo davanti a Falcone con Gendrey, Baschirotto, Pongracic e Gallo, con Dorgu e Venuti pronti al subentro nel corso della gara.

Con Ramadani che a supporto avrà Rafia e Gonzales, e con Strefezza che dovrebbe ripresentarsi da titolare sul vertice sinistro e Almqvist sul versante opposto. E Krstovic in posizione di punta centrale. Partirebbero così dalla panchina sia Banda che Sansone (che ancora non ha il ritmo partita e che in caso acquisirà un breve minutaggio), tranne che il tecnico abruzzese non decida ancora una volta per un tandem Banda-Strefezza. Se invece si dovesse optare per un altro modulo in preallarme c’è sempre Kaba.

La gara tra Monza e Lecce, per la quarta giornata di campionato, in programma domenica 17 settembre, alle 15, all’U-Power Stadium, sarà diretta da Livio Marinelli di Tivoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lecce riparte da Monza. “Godiamoci i complimenti, ma dalla squadra voglio equilibrio"

LeccePrima è in caricamento