Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport

Tre gol di vantaggio non bastano: alla fine il Benevento agguanta il Lecce

Buon esordio dei salentini: Mancosu apre le danze, Falco e Fiamozzi allungano ma poi gli ospiti accusano un calo fisico e i padroni di casa, con orgoglio, costruiscono l'insperato pareggio

Il rigore di Coda per il 3 a 3 finale.

BENEVENTO – Pirotecnico pareggio al Ciro Vigorito di Benevento dove il Lecce cala vistosamente dal punto di vista atletico subito dopo il gol del momentaneo 0 a 3 e subisce il ritorno della "strega" che in venti minuti rimette la gara in perfetto equilibrio. L'esordio in serie B dei giallorossi è stato senza dubbio positivo al cospetto di una squadra considerata tra le favorite per il ritorno in A. Arrigoni e compagni si sono presentati con personalità, non hanno eretto barricate e anzi, dal punto di vista del fraseggio hanno fatto meglio dei padroni di casa.

Primo tempo

Liverani schiera Lucioni, la cui squalifica è stata definitivamente ridotta appena sabato, accolto da una bordata di fischi dai suoi ex tifosi. Arrigoni e Mancosu sono i superstiti della scorsa stagione, il modulo è quello abituale, il 4-3-1-2 con Mancosu dietro le punte Falco e Pettinari. Al 7’ Coda, ben servito da Di Chiara, fallisce una ghiotta opportunità colpendo debolmente a pochi metri da Vigorito. Al 21’ il Lecce si rende per la prima volta insidioso con un cross a filo d’erba di Calderoni che Puggioni non riesce bloccare. Al 25' il primo corner della gara, per i giallorossi salentini. Il Benevento risponde con un tiro di Nocerino, centrale e privo di potenza.

Vantaggio del Lecce alla mezzora: Mancosu, messo in movimento da un indovinato appoggio rapido di Pettinari, lascia partire dal vertice della lunetta un tiro a giro che l’estremo beneventano può solo accompagnare sul fondo della rete. Fino al termine della prima frazione gli ospiti gestiscono il vantaggio, mentre i padroni di casa incassano qualche fischio.

Secondo tempo

Le squadre ritornano in campo con lo stesso undici di partenza. Al minuto 57 raddoppio della squadra di Liverani: il Lecce riparte in contropiede dalla propria trequarti, Mancosu al limite dell’area apre a sinistra per l’accorrente Calderoni che mette la sfera al centro dove Falco controlla, tira e con la complicità di Puggioni segna. Non è finita perché Fiamozzi al 60’, aiutato certo dalla fortuna, sorprende il portiere del Benevento con un cross che finisce nel sacco.

Vigorito, dopo essere stato ammonito per perdita di tempo, si esibisce in una gran parata su tiro di Nocerino: è il 69' e sugli sviluppi del corner Volta, di testa, accorcia le distanze. Mister Bucchi indovina le sostituzioni: Asencio per Improta, Bonaiuto per Tello mentre, per il Lecce, La Mantia rileva Falco. Il Benevento ha orgoglio e nessuna voglia di arrendersi, Liverani rinforza la difesa inserendo Cosenza per uno stremato Pettinari. Ancora super Vigorito all’80’ con una deviazione provvidenziale su colpo di testa di Maggio. Ma il Benevento si rifà sotto con un gol di Ricci al minuto 81. Tabanelli prende il posto di capitan Arrigoni, i salentini provano a reggere l'urto ma alla fine cedono. Meccariello atterra Asencio e Sacchi non ha esitazioni: è calcio di rigore che Coda realizza al minuto 87. Sono cinque i minuti di recupero concessi e il pubblico di casa spinge i propri beniamini, ma la benzina è finita per tutti: restano solo gli applausi, è la prima giornata e la prova del Lecce è stata degna della categoria faticosamente riconquistata.

Il tabellino di Benevento-Lecce 3 a 3

LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Fiamozzi, Lucioni, Meccariello, Calderoni; Scavone, Arrigoni (cap.) (83’ Tabanelli), Petriccione; Mancosu; Falco (69’ La Mantia), Pettinari (73’ Cosenza). A disposizione: Bleve, Chiricò, Lepore, Torromino, Haye, Marino, Dubickas, Venuti, Armellino. Allenatore: Liverani

BENEVENTO (4-3-3): Puggioni; Maggio (cap.), Volta, Costa, Di Chiara; Tello (70’ Buonaiuto), Viola, Nocerino; Insigne (61’ Ricci), Coda, Improta (70’ Asencio). A disposizione: Montipo, Gori, Sparandeo, Letizia, Del Pinto, Tuia, Gyamfi, Bandinelli. Allenatore: Bucchi

Marcatori: 30’ Mancosu, 57’ Falco, 60’ Fiamozzi, 69’ Volta, 81’ Ricci, 87' Coda (rig.)

Ammoniti: 40’ Di Chiara; 41’ Fiamozzi; 65’ Vigorito, 72’ La Mantia, 86' Meccariello

Arbitro: Sacchi di Macerata; assistenti: Rossi di Rovigo, Lanotte di Barletta; ufficiale: Massimi di Termoli

Spettatori 12835 di cui 8435 abbonati e 4400 paganti

Gli altri risultati della prima giornata

Brescia Perugia 1 a 1; Cremonese-Pescara 1 a 1; Salernitana – Palermo 0 a 0; Venezia- Spezia 1 a 0 ; Hellas Verona- Padova  1 a 1; Ascoli-Cosenza 1 a 1; Cittadella-Crotone 3 a 0; Foggia-Carpi 4 a 2. Riposa: Livorno

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre gol di vantaggio non bastano: alla fine il Benevento agguanta il Lecce

LeccePrima è in caricamento