Il Lecce ritrova Caturano e Di Piazza: il Bisceglie lotta ma finisce 3 a 1

Nel primo tempo l’attaccante napoletano rompe il digiuno. Al raddoppio di Costa Ferreira replica Risolo, ma il gol dell’ex Foggia chiude il match

Il primo gol, siglato da Caturano.

LECCE – Terza vittoria consecutiva, la seconda per mister Liverani, del Lecce che supera per 3 a 1 il Bisceglie, non senza fatica perché l’avversario si è dimostrato molto fisico e dotato di buona organizzazione tattica.

Ci ha pensato Di Piazza, pochi minuti dopo il suo ingresso in campo, a respingere indietro gli ospiti che con Risolo avevano ridotto le distanze dopo i gol di Caturano nel primo tempo e Costa Ferreira a inizio della ripresa. Con i tre punti di questa sera i giallorossi si portano a una lunghezza dal Monopoli, capolista con 14, insieme a Siracusa e Catania. 

Primo tempo

Senza Mancosu, fermato da un attacco influenzale, il Lecce si presenta con Costa Ferreira dietro le punte, Caturano e Torromino. Di Piazza parte in panchina.

La gara inizia con buona intensità da parte di entrambe le squadre, istruite da Liverani e Zavettieri a portare un pressing molto alto: subito un corner per gli ospiti, poi al 6’ un colpo di testa fuori misura di Caturano, ben servito da Lepore. Al 17’ Caturano si infila sulla corsia destra e poi mette al centro per l’accorrente Costa Ferreira che dal limite dell’area lascia partire un destro a girare che fa la barba al palo, dando quasi l’illusione del gol.

A metà tempo il Lecce aumenta ancora i giri del motore: al minuto 22 Caturano, spalle alla porta, prova la girata ma trova l’opposizione di un avversario. Nell’azione successiva Costa Ferreira, palla al piede al limite dell’area, sceglie di servire Caturano ma l’appoggio è preda di Crispino in uscita, al 24’ Lepore da buona posizione conclude di sinistro sul portiere. Al 32’ il vantaggio del Lecce: Caturano ritrova finalmente il gol girando in porta un cross basso di Lepore.

“Peppino portaci in B”, recita uno striscione della Curva Nord per Peppino Palaia, ritornato a bordo campo come responsabile sanitario della squadra.

Secondo tempo

Alla ripresa delle ostilità il Lecce trova subito il raddoppio: Tsonev sulla trequarti intercetta di testa un rilancio appoggiando a Torromino che rientra verso il centro e serve in profondità Costa Ferreira che infila Crispino. Al 55’ doppio cambio per gli ospiti: Risolo e Gabrielloni per Boljat e Montinaro.

Al 58’ Drudi sfiora l’autogol di testa: su cross di capitan Petta, Perucchini non è impeccabile e il centrale è costretto a un intervento rischioso. Sul conseguente corner il portiere del Lecce blocca con sicurezza un colpo di testa. Al minuto 61’ gli ospiti accorciano le distanze: gran botta di Giron, Perucchini respinge in tuffo ma Risolo è in agguato e in due tempi trova il varco.

Liverani al 67’ manda in campo Di Piazza, reduce da tre turni di squalifica, al posto di Torromino e Megelaitis per Costa Ferreira. Alla mezzora gli ospiti vanno ancora in rete, questa volta con Gabrielloni, ma l’azione è viziata da un fuorigioco che l’assistente di D’Apice segnala con un certo ritardo, dopo che l’arbitro aveva indicato il centrocampo. Un altro cambio per il Lecce: Marino al posto di Tsonev. All’80’ Di Piazza toglie il Lecce dai guai: l’attaccante riceve sul limite dell’area di rigore da Arrigoni, molto bravo a tenere alta la pressione, e da fermo trova l’angolino alla sinistra di Crispino. L’ultimo cambio per gli ospiti vede l’ingresso di Delvino per Petta.

Il Lecce va vicino alla quarta marcatura, ancora con Di Piazza, che di testa colpisce la traversa su cross di Di Matteo. A tre minuti dal 90’ Dubickas rileva un esausto Caturano. Nei quattro minuti una buona occasione per gli ospiti, di testa e poi tanti applausi per i giallorossi che martedì sera torneranno in campo, sempre al Via del Mare, contro la Sicula Leonzio. 

Il tabellino di Lecce-Bisceglie 3 a 1

LECCE (4-3-1-2): Perucchini; Lepore (cap.), Cosenza, Drudi, Di Matteo; Armellino, Arrigoni, Costa Ferreira (67’ Megelaitis); Tsonev (77' Marino); Caturano (87' Dubickas), Torromino (67’ Di Piazza). A disposizione: Chironi, Vicino, Riccardi,, Pacilli, Valeri, Lezzi, Gambardella. Allenatore: Liverani

BISCEGLIE (4-3-3): Crispino; Markic, Petta (cap.) (82’ Delvino), Jurkic, Giron; Martinez (73’ Delic), Vrdoljak, Boljat (55’ Risolo), Dentello Azzi (73’ Partipilo), Jovanovic, Montinaro (55’ Gabrielloni). A disposizione: Raucci, Diallo, Toksic, D’Ancora, Vassallo, Alberga, Migliavacca. A disposizione: Zavettieri

Marcatori: 32’ Caturano, 48’ Costa Ferreira, 63' Risolo, 80' Di Piazza

Ammoniti: 44’ Cosenza, 62’ Giron

Arbitro: D’Apice di Arezzo. Assistenti: Abagnara di Nocera Inferiore e Cucumo di Cosenza.

Spettatori: 8554 di cui 1905 paganti e 6649 abbonati

Risultati e classifica dopo la sesta giornata. 

Risultati sesta giornata: Matera-Paganese 2 a 1; Juve Stabia-Racing Fondi 2 a 0; Sicula Leonzio-Catanzaro rinviata; Trapani-Casertana 2 a 1; Akragas-Siracusa 0 a 3; Virtus Francavilla-Reggina 1 a 1; Cosenza-Catania 0 a 1; Fidelis Andria-Monopoli 1 a 1; Lecce-Bisceglie 3 a 1. Riposa: Rende

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Classifica: Monopoli 14, Siracusa, Catania, Lecce 13, Trapani 10, Reggina 9, Juve Stabia e Virtus Francavilla 8, Catanzaro, Bisceglie, Matera, Akragas 7, Rende 6, Fidelis Andria e Sicula Leonzio 5, Casertana e Paganese 4, Cosenza 2, Racing Fondi 1 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento