Sport

Il Lecce vince contro il Trapani: Di Piazza, goal e reazione imperdonabile

Finisce 2 a 1: Torromino sblocca il risultato al termine del primo tempo, l’ex foggiano raddoppia in apertura di secondo ma poi si fa espellere. Subito dopo i siciliani accorciano su rigore

L'espulsione di Di Piazza.

LECCE – Vittoria sofferta e nevrotica per il Lecce di mister Rizzo che supera 2 a 1  il Trapani. In goal Torromino e Di Piazza per i padroni di casa, Murano su rigore per gli ospiti, ma i salentini si sono complicati la vita quando tutto girava per il meglio: appena siglata la seconda rete, si sono ritrovati in inferiorità numerica per l’espulsione di Di Piazza. Imperdonabile la reazione dell’ex foggiano che ha colpito un avversario.

Primo tempo

Rizzo punta su Torromino, Lepore va in panchina. Ma c’è anche un’altra novità, rappresentata da Drudi che fa coppia con Cosenza, capitano per l’occasione, al centro della difesa: Marino ha accusato un problema fisico. Per il resto la formazione è la stessa dell’esordio a Brindisi contro la Virtus Francavilla. Il Lecce in campo con il lutto al braccio per la scomparsa di Luigi Cappello, per molti anni medico sociale del club giallorosso.

Al 3’ grande opportunità per Cosenza: Torromino calcia il primo corner della gara e il difensore si ritrova da solo al centro dell’area, ma il suo colpo di testa non è preciso e si spegne sul fondo.  Al 15’ si apre una fase di sbandamento per i padroni di casa che sbagliano diversi passaggi in fase di impostazione.

Murano calcia a botta sicura su sponda di Ferretti ma per fortuna del Lecce c’è Drudi a opporsi con il corpo.  Al 17’ Ferretti dal limite trova l’opposizione di Perucchini, sugli sviluppi dell’azione gli ospiti guadagnano un corner dopo un tiro di Marras deviato da Cosenza. Al minuto 21’ il portiere giallorosso risolve una situazione incresciosa generata da una sorta di retropassaggio involontario di Cosenza.

Il Lecce si rivede in attacco al 35’: al termine di un contropiede Di Piazza calcia molto oltre la traversa. Mancosu ci prova dalla distanza al 38’. Gran spunto di Di Matteo al 41’: aggira un avversario quasi sulla linea di fondo, converge al centro e serve la sfera sul secondo palo ma il cross corto, partito dal piede destro, non è dei migliori e Di Piazza non ci arriva.

Nel primo minuto di recupero il gol del Lecce: Di Matteo anticipa Ferretti e rilancia l’azione, appoggia a Torromino che palla al piede segue la linea di delimitazione dell’area di rigore e poi lascia partire un destro sul quale Furlan non può nulla.

Secondo tempo

Al 48’ lancio di Arrigoni per Di Piazza che in velocità si presenta a tu per tu con Furlan e lo infila sul primo palo. Ma al 52’ l’attaccante perde la testa: subisce un fallo e reagisce con una manata al volto di Marras. Troppo evidente il gesto per passare inosservato anche se nella circostanza pure il trapanese, che aveva già scalciato da terra, andrebbe sanzionato almeno con il cartellino giallo. E’ bene che Di Piazza capisca subito che l’agonismo non si dimostra così, perché oltretutto non solo lascia la squadra in inferiorità ma rimedierà anche due giornate di squalifica.

Piove sul bagnato perché appena ripreso il gioco l’arbitro fischia un calcio di rigore per fallo di mano di Di Matteo (per proteste ammonito Caturano): Murano realizza. C’è tensione nel Lecce e si capisce quando viene espulso il team manager Vino per proteste, ma bisogna dire che il direttore di gara sembra in questo frangente assumere una condotta abbastanza indisponente. Al 62’ Caturano si invola verso Furlan e viene atterrato da Silvestri, che andrebbe quindi espulso, ma l’arbitro accorda un fallo al difensore per precedente trattenuta dell’attaccante.

Al 65’ il Trapani va vicinissimo al pareggio: Ferretti chiude il triangolo con Taugordeau calciando di poco al lato. Passano tre minuti e mister Calori manda in campo un attaccante, Evacuo, per un centrocampista, Girasole. Marras ci prova da lontano al 70’. Il primo cambio del Lecce arriva al 77’ con l’ingresso di Lepore per Torromino, due minuti dopo doppia sostituzione tra gli ospiti: Rizzo per Visconti e Reginaldo per Ferretti.

Al 90’ calcio di punizione accordato al Trapani e contestato dai giallorossi: l’entrata di Drudi è decisa ma non sembra fallosa. Proteste dalla panchina ed espulsione per il presidente Sticchi Damiani.  Decisione ancora più clamorosa sul ribaltamento di fronte, dopo che il tiro di Taugourdeau si era infranto sulla barriera: Lepore, in corsa, viene colpito volontariamente da un avversario con il braccio aperto, praticamente una gomitata, ma per Robilotta è solo ammonizione.

In pieno recupero Minelli prende il posto di Marras, per il Lecce Costa Ferreira per Mancosu. Finisce dopo cinque interminabili minuti di recupero e i giallorossi trovano la prima vittoria della stagione.

Il tabellino di Lecce-Trapani 2 a 1

LECCE (4-3-3): Perucchini; Ciancio, Drudi, Cosenza (cap.), Ciancio; Armellino, Arrigoni, Mancosu (90 +3 Costa Ferreira); Di Piazza, Caturano, Torromino (77’ Lepore). A disposizione: Chironi, Vicino, Riccardi, Pacilli, Valeri, Lezzi, Tsonev, Gambardella. Allenatore: Rizzo

TRAPANI (4-3-3): Furlano; Fazio (cap.), Silvestri, Legittimo, Visconti (79’ Rizzo); Maracchi, Taugourdeau, Girasole (68’ Evacuo); Marras (90+3 Minelli), Murano, Ferretti (79’ Reginaldo). A disposizione: Pacini, Pagliarulo, Bastoni, Ferrara, Dambros, Steffè, Canino, Palumbo. Allenatore: Calori

Marcatori: 45+1 Torromino; 48’ Di Piazza: 55' Murano (rig.)

Ammoniti: 7’ Ferretti, 54’ Caturano, 90’ Drudi, 90+1 Cosenza e Silvestri, 90+3 Rizzo

Espulso: 51’ Di Piazza

Arbitro: Robilotta di Sala Consilina; assistenti: Mansi di Nocera Inferiore e Parrella di Battipaglia

Spettatori 8929 di cui 6649 abbonati e 2280 paganti

La seconda giornata

Risultati: Akragas-Rende 2 a 3; Racing Fondi-Monopoli 0 a 1; Sicula Leonzio-Matera 2 a 1; Casertana-Catania 1 a 0; Reggina-Catanzaro 2 a 1; Bisceglie-Virtus Francavilla 2 a 1; Cosenza-Paganese 0 a 2; Lecce-Trapani 2 a 1; Siracusa-Fidelis Andria (martedì)

Classifica: Bisceglie, Monopoli e Rende 6; Lecce 4; Sicula Leonzio, Catanzaro, Casertana, Paganese, Trapani, Reggina 3; Matera 2; Fidelis Andria, Juve Stabia, Virtus Francavilla, Catania, Racing Fondi 1; Siracusa, Akragas e Cosenza 0

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lecce vince contro il Trapani: Di Piazza, goal e reazione imperdonabile

LeccePrima è in caricamento