Sport

Il Lecce e la voglia di ricominciare. Ritiro in Calabria prima dell'esordio in Coppa

Prima conferenza stampa in vista della nuova stagione. Definita la sede della preparazione, confermato l'accordo con l'ala sinistra Turchetta

Foto di gruppo. Da sinistra Adamo, Rizzo, Sticchi Damiani, Liguori e Meluso.

LECCE - Si dice spesso che per smaltire le delusioni, ci si debba rimettere subito in cammino. E' quello che ha deciso di fare l'Us Lecce che a poco più di due settimane dalla sfortunata trasferta di Alessandria ha virtualmente aperto la prossima stagione agonistica con una conferenza stampa al Via del Mare alla quale hanno partecipato il presidente onorario, Saverio Sticchi Damiani, il vice presidente Corrado Liguori, l'amministratore delegato Alessandro Adamo, il direttore sportivo Mauro Meluso e il tecnico Roberto Rizzo, che avrà come secondo Primo Maragliulo, altro leccese doc con il quale - ma a ruoli invertiti - ha sfiorato il miracolo due anni addietro con il Lanciano in serie B (alla fine retrocesso solo per i punti di penalizzazione).

Già diverse le certezze acquisite: oltre alla guida tecnica, l'accordo raggiunto con Gianluca Turchetta, ala sinistra di 26 anni proveniente dalla Maceratese. Il suo ingaggio sarà annunciato a breve, ma non c'è alcun dubbio che farà parte della comitiva che a metà luglio si ritroverà nella località di Lorica (in provincia di Cosenza) per il ritiro: il primo impegno ufficiale sarà il 30 luglio in Coppa Italia. Già pronta anche la nuova divisa da gioco, la cui presentazione avverrà a breve, mentre è in preparazione la campagna abbonamenti: obiettivo del Lecce è quello di confermare e se possibile migliorare ancora il dato già lusinghiero dello scorso campionato (9242).

Lo stesso presidente Sticchi Damiani ha spiegato il senso dell'incontro di oggi, quello cioè di ripartire il prima possibile dopo una partita, quella di Alessandria, che per quanto possa essere stata deludente nel risultati finale (sconfitta ai rigori ed eliminazione dai play off) ha dimostrato che la strada intrapresa è quella giusta: "Rizzo si è guadagnato sul campo la riconferma, con lui avevamo l'accordo di rinnovo automatico in caso di promozione. Non si tratta di aspetti identitari, cioè  del fatto che sia leccese, e non è una scelta di comodo. Lui è la nostra prima scelta e vi assicuro che il suo bel lavoro è stato notato anche da altri". E sulle possibilità di investimento nelle operazioni di mercato, ha tagliato corto: "Quando questa società si renderà conto di poter solo vivacchiare, allora faremo un passo indietro".

Meluso ha invece, seppur brevemente, confermato di aver ricevuto un'offerta dal Palermo: "Non ho avuto grossi tentennamenti, ma ho considerato il rapporto umano, la professionalità, la prospettiva che esiste in questa società. Il direttore sportivo ha smentito di aver avviato una trattativa per il difensore Blanchard e, per quanto riguarda il portiere, ha precisato che il Lecce sarebbe ben contento di trattenere Perucchini ma che per arrivare ad una intesa ci vuole la volontà del calciatore e quella del Bologna, che detiene il suo cartellino. Sull'estremo bergamasco pare esserci l'attenzione del Carpi, affidato alla guida del salentino Antonio Calabro dopo aver sfiorato il ritorno in serie A (svanito nella finale contro il Benevento). 

A differenza dell'anno scorso, e questa è un'altra certezza, il Lecce non ha bisogno di rivoluzionare l'organico: l'intelaiatura c'è e su questa verranno fatti degli innesti: "Abbiamo una base solida - ha aggiunto Meluso - ed è difficile trovare criticità strutturali in una squadra che è arrivata a 74 punti". Il direttore sportivo ha però fatto intendere che le mosse di mercato dovranno necessariamente tener conto di una novità che sarà annunciata a breve: il tetto degli over, cioè dei calciatori nati prima del 1995, scende da 16 a 14. Già dalle prossime ore, con Rizzo e con i collaboratori tecnici che fanno scouting in giro per l'italia, Meluso traccerà le linee operative.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lecce e la voglia di ricominciare. Ritiro in Calabria prima dell'esordio in Coppa

LeccePrima è in caricamento