Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport

Lecce vs Frosinone. Per tornare padroni al Via del Mare

Inizia il girone di ritorno, la sfida è con la squadra dell'ex Cavasin, in crisi di risultati. Finora i salentini si sono espressi decisamente meglio in trasferta. Inizia domani una nuova era?

Sono 19 i calciatori convocati da mister Papadopulo per Lecce-Frosinone, e fra questi non rientra il giovanissimo Lovrecic, under 21 sloveno, operato nei giorni scorsi al menisco. La lista diramata dall'Unione sportiva Lecce comprende Benussi, Rosati, Schiavi, Fabiano, Cottafava, Polenghi, Esposito, Angelo, Munari, Zanchetta, Diarra, Ardito, Ariatti, Vives, Abbruscato, Tiribocchi, Valdes e la new entry di questi giorni, l'attaccante romano Corvia, prelevato dal Siena. E chissà che non vi sia da subito spazio per lui, almeno nel finale di gara. Tanto più oltre a Lovrecic manca anche Tulli, com'è evidente, nella lista. Tulli, anche lui romano, è dato come probabile partente. Ha voglia di giocare con più continuità e finora lo spazio che si è ritagliato nel Lecce, per quanto esiguo, è stato decisamente molto fruttuoso sotto il profilo dei gol e delle presentazioni. L'ultima marcatura in casa del Bari. Quella del definitivo 4 a 0.

Inizia dunque il girone di ritorno, quello che per capitan Zanchetta, per l'intensità degli impegni, sarà contraddistinto da qui e fino a primavera da continue finali, a partire dalla gara interna con il Frosinone. E a proposito di Zanchetta, c'è chi non vede di buon occhio il suo rendimento, finora effettivamente mai esaltante, e chi ritiene che la responsabilità sia da addebitare anche alla posizione in campo, forse un po' troppo arretrata, che non lo fa emergere come vero regista. Il diretto interessato ha spiegato in conferenza, ed il fatto è stato ripreso dal sito ufficiale, che si trova in buone condizioni fisiche, ma che spesso e volentieri gli avversari gli riservano una marcatura "ad hoc", non lasciandogli tregua. Come dire: giocare con una continua spina nel fianco non esalta le caratteristiche. Ma tant'è: nel secondo tempo di Vicenza-Lecce la mossa di Papadopulo ha destabilizzato l'avversario. Via proprio Zanchetta (che però con il Frosinone ci sarà fin dal primo minuto), Ariatti spostato al centro con l'inserimento sulla fascia di Giuliatto e di Valdes dietro le punte. Risultato: un Lecce più dinamico e aggressivo e tre gol per ribaltare lo svantaggio.

La formazione di base che giocherà con la squadra ciociara, allenata dall'ex Cavasin, non dovrebbe presentare grandi novità, almeno nel primo tempo. Benussi tra i pali, Schiavi, Fabiano (in attesa del ritorno di Diamoutene dagli impegni in nazionale) e Cottafava in difesa, quindi, da destra a sinistra, Angelo, Munari, Zanchetta, Ardito e Ariatti e in attacco Tiribocchi e Abbruscato. Ad inizio stagione il Lecce s'impose in casa laziale con un 2 a 1, risultato ampiamente meritato per quanto espresso nei primi 45 minuti, anche se i salentini subirono nella ripresa l'aggressività dell'avversario, rischiando di tornare a casa con un solo punto. E nella scorsa stagione, a Lecce, la gara si concluse con un roboante 5 a 0 a favore dei giallorossi.

Ma che formazione incontrerà domani la squadra di Papadopulo? Sicuramente in difficoltà e in cerca di punti. L'ultima vittoria risale alla 16esima di andata, un ampio 4 a 1 sul Grosseto. Poi, una mazzata a Cesena (3 a 0 per i romagnoli), un pareggio casalingo a reti inviolate con il Vicenza, uno corposo 2 a 2 in quel di Modena, un altro 0 a 0 interno con il Brescia, infine la sconfitta a Bergamo con l'Albinoleffe per 2 a 0. Attualmente la compagine di mister Cavasin si attesta a metà classifica con 27 punti. Chiaro che scenderà in campo decisa a fare la sua gara. Ma il Lecce, finora più sciolto in trasferta che sul proprio terreno di gioco, è chiamato a dare il meglio per cercare di tornare padrone a pieno titolo anche al "Via del Mare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecce vs Frosinone. Per tornare padroni al Via del Mare

LeccePrima è in caricamento