Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport

La prudenza del capitano: "Il vantaggio sul Foggia passa prima da Catania"

Franco Lepore frena i facili entusiasmi e punta l'obiettivo sulla trasferta di domenica in Sicilia dove il Lecce troverà una formazione agguerrita

Lepore nell'ultima trasferta, a Vibo Valentia.

LECCE – Da buon capitano ha seguito dalla tribuna l’impegno dei suoi compagni nel vittorioso match di Coppa Italia disputato mercoledì pomeriggio a Francavilla Fontana. I giallorossi si sono imposti per 6 a 5 dopo i calci di rigore.

“Tutti meritiamo di giocare e la coppa serve anche a questo. Chi non è stato convocato dal mister è andato comunque a vedere la partita”, ha dichiarato Franco Lepore a sottolineare la compattezza che, oltre le affermazioni scontate, regna nello spogliatoio leccese.

Anche dal punto di vista personale, poi, per Lepore è un buon momento. Domenica scorsa, sempre contro il Francavilla, ma in campionato, è stato impiegato come esterno destro nel tridente d’attacco e la soluzione scelta da mister Padalino ha convinto tutti. E’ opinione diffusa, infatti, che il calciatore leccese non renda al meglio nel ruolo di interno di centrocampo che gli è stato assegnato fino alla scorsa giornata.

“Sono cresciuto nella posizione di esterno – ha ricordato Lepore – mentre a Nocera Inferiore sono stato utilizzato per la prima volta come terzino, con De Canio, Lerda e Bollino ho fatto la mezzala. Saper ricoprire più ruoli è un’arma in più per dare più soluzioni alla squadra e all’allenatore”. La duttilità tattica, del resto, lo ha reso sempre un calciatore molto utile alla causa.

Spostando l’obiettivo dell’analisi sulla prossima gara, quella di Catania, Lepore ha detto: “E’ un campo difficile, ma non dobbiamo snaturarci. Loro saranno agguerriti, ma noi dovremo esserlo più di loro”. Gli etnei hanno cinque punti in classifica, ma ne hanno dovuti recuperare sei per la penalizzazione subita. In casa, su quattro partite, ne hanno vinte due segnando sette reti e subendone quattro. 

Il match in Sicilia, valido per la decima giornata della stagione regolare, precederà il derby del 31 ottobre contro il Foggia. Una gara molto attesa perché mette di fronte le prime due della graduatoria ma anche perché, per i salentini, può rappresentare l'occasione del riscatto dopo l'eliminazione nella semifinale dei play off lo scorso anno. Non solo, gli uomini di Padalino potrebbero addirittura allungare le distanze: "Sarebbe importante arrivarci con questo vantaggio, ma proprio per questo tutto passa prima da Catania".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La prudenza del capitano: "Il vantaggio sul Foggia passa prima da Catania"

LeccePrima è in caricamento