Sport

Per Mannini la strada è giusta: “Chi vuol vincere deve saper giocare in più modi”

Lungo allenamento mattutino a Squinzano: mister Franco Lerda insiste con il 3-5-2. Miccoli verso una maglia da titolare. Mannini in conferenza: "Non bisogna fossilizzarsi su un sistema di gioco, abbiamo gli uomini adatti per variare il modulo"

LECCE – Un punto guadagnato, perché si poteva anche perdere. Daniele Mannini non ha dubbi nel rispondere: il pareggio di Matera è un buon risultato. Per il laterale pisano, che vanta una lunga esperienza con presenza anche in competizioni internazionali, nel campionato di Lega Pro, appena iniziato saranno poche le partite divertenti: “Di spettacolari ne vedo poche anche in serie A”, ha detto i cronisti, al termine dell’allenamento di oggi a Squinzano.

Lerda ma provato con insistenza i movimenti della difesa e del centrocampo nell’ambito del 3-5-2 che sabato scorso ha sicuramente fatto vedere cose migliori rispetto al 4-4-2 iniziale: “Le squadre che vogliono vincere – ha ricordato Mannini - devono saper giocare con diversi moduli. Non bisogna fossilizzarsi su un sistema di gioco o su un altro, cambiare arricchisce. Noi abbiamo giocatori in grado di far bene nell’una e nell’altra maniera”.

Sulla sua condizione personale, l’esterno non si è sbilanciato. La sua preparazione estiva è stata molto particolare, prima con una squadra di Eccellenza (Camaiore), poi con i “disoccupati” a Coverciano dove ha frequentato il corso per allenatore di base “Uefa B”: “Non ho avuto problemi per tutta la partita e nemmeno dopo”. Più che su di sé, Mannini si è voluto soffermare sulla squadra: “Stiamo lavorando tanto e bene senza tralasciare nulla e credo che siamo sulla strada giusta. Non dimentichiamoci che la squadra è stata completata negli ultimi giorni”.

La lunga seduta sul manto erboso del Comunale di Squinzano – in vista dell’anticipo di venerdì sera contro la Reggina - ha visto l’allenatore del Lecce provare e riprovare esercitazioni tattiche, prima di una partitella finale nella quale è andato a segno Moscardelli. Il tecnico ha schierato la difesa con Martinez, Abruzzese e Sacilotto e una linea di centrocampo con Mannini, Papini, Filipe Gomes, Salvi e Lopez con Miccoli e Della Rocca davanti. Al cambio di campo, dentro Carrozza e Moscardelli in attacco, Doumbia per Filipe Gomes con il francese sull’out destro e Mannini mezzala. Carini invece ha preso il posto di Sacilotto.

Misure organizzative

L’Us Lecce comunica che nel giorno della partita i botteghini dello stadio saranno aperti a partire da due ore prima del calcio d’inizio, cioè dalle 18.45, e di aver aderito all’iniziativa “Porta due amici allo stadio” riservata ai tifosi della Reggina titolari di tessera del tifoso che così potranno acquistare il biglietto del settore Ospiti, al prezzo di 10 euro per due sostenitori che non lo sono.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per Mannini la strada è giusta: “Chi vuol vincere deve saper giocare in più modi”

LeccePrima è in caricamento