Sport

Maratona: Cristian Bergamo tra i migliori atleti italiani del 2015

Bergamo rappresenta il Salento nella classifica dei migliori maratoneti italiani del 2015. L’atleta di Calimera è 85esimo con il tempo di 2 ore 36 minuti, ottenuto a Roma

E’ un campione di razza come Cristian Bergamo (dell’Atletica Carovigno), a rappresentare il Salento nella classifica dei migliori cento maratoneti italiani del 2015. L’atleta di Calimera è 85esimo con il tempo di 2 ore 36 minuti e 52 secondi, ottenuto nella 21esima edizione della maratona di Roma (il 22 marzo 2015). Un risultato importante conseguito in una gara difficile, in cui gli atleti furono costretti a fronteggiare, oltre alla fatica e alla distanza, il freddo, la pioggia, i saliscendi dei colli romani e i temibili sampietrini, resi ancora più infidi dall’acqua caduta in maniera copiosa sulla Capitale.

Fu una gara strepitosa quella di Bergamo, capace di chiudere una gara tra le più importanti a livello mondiale al 18esimo posto assoluto (decimo tra gli europei dietro gli imprendibili africani). Per spiegare la grande impresa di Bergamo basta paragonare il suo tempo con quello di un mostro sacro dell’atletica come Giorgio Calcaterra, che precedette il fenomeno di Calimera di soli due minuti.

Nella speciale classifica dei migliori maratoneti italiani brilla dunque anche una stella salentina, quella di amatore (con prestazioni da campione) non molto lontano da professionisti come Daniele Meucci e Stefano La Rosa (primo e secondo con 2.11.10 e 2.11.11) o Ruggero Pertile (2.14.23) un altro degli atleti che rappresenteranno l’Italia nelle prossime Olimpiadi di Rio. Il barlettano Domenico Ricatti è 12esimo con il tempo di 2.18.23 ottenuto ad Hannover.

Classe, talento, abnegazione, forza di volontà e grandi doti fisiche sono le componenti alla base dei successi di Cristian Bergamo, atleta dal cuore grande, capace di dispensare sorrisi, consigli e incoraggiamenti anche all’ultimo all’arrivo. Doti umane che lo hanno reso uno degli atleti più amati alle nostre latitudini, un esempio e un punto di riferimento dei tanti appassionati del podismo. A 38 anni Bergamo è nel pieno della maturità agonistica, alla ricerca di altri primati che solo alcuni problemi fisici patiti nella seconda metà del 2015 gli hanno impedito di raggiungere. Lui, però, sta già lavorando per la prossima stagione, lavorando al massimo, nonostante gli impegni lavorativi. La Mandra è la sua seconda casa, conosce ogni metro delle strade di Calimera, percorse di giorno e di notte, con qualsiasi condizione meteo. Un piccolo grande atleta, orgoglio salentino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maratona: Cristian Bergamo tra i migliori atleti italiani del 2015

LeccePrima è in caricamento